IL SANTO DELLA DOMENICA - E' TORNATA LA JUVE CINICA E COMPATTA. C'E' TANTO DA MIGLIORARE, MA LA STRADA SEMBRA TRACCIATA. LA PIU' BELLA NOTIZIA? IL RITORNO DEI TIFOSI ALLO STADIO..

15.08.2021 00:30 di Alessandro Santarelli   vedi letture
IL SANTO DELLA DOMENICA -  E' TORNATA LA JUVE CINICA E COMPATTA. C'E' TANTO DA MIGLIORARE, MA LA STRADA SEMBRA TRACCIATA. LA PIU' BELLA NOTIZIA? IL RITORNO DEI TIFOSI ALLO STADIO..

Vincere è sempre importante anche in una partita  amichevole ferragostana. Tante cose sono da rivedere, e giustamente aggiungiamo, perché non si può pensare di essere già al top, ma complessivamente la squadra che ha battuto l’Atalanta nell’ultimo test estivo, non è dispiaciuta. Ha saputo soffrire,  ha saputo accettare il possesso palla avversario, è stata capace a ripartire ( che bellezza il contropiede del primo gol) senza timore di chiudersi  quando gli uomini di Gasperini ( già nervoso ora, figuriamoci a stagione in corso) hanno alzato il baricentro.

La verità è che sembra di aver ritrovato una Juve che in questi ultimi due anni, per un motivo o per l’altro, avevamo smarrito. Si, utilizziamo anche il termine più compatta e anche speculativa. Meno passaggi, qualche verticalizzazione in più e sicuramente cinica. Attenzione, ci sono diverse cose da sistemare. Partiamo dagli errori individuali. Ancora troppi, e pericolosi, soprattutto nella nostra te quarti campo: alcune leggerezze vanno immediatamente superate.

A centrocampo serve qualcosa in più: Ramsey nel nuovo ruolo di regista non sembra neppure cosi fuori luogo, pare aver trovato fiducia e maggiori sicurezze. Ma è una pezza che non può  diventare abitudine. Verosimilmente in quel ruolo agirà Locatelli ( martedì si dovrebbe chiudere questa estenuante trattativa) ma se il gallese dovesse dare continuità alle prestazioni, Allegri si ritroverebbe in uomo in più nel reparto più delicato della squadra.

Buonissime indicazioni sono arrivate da Dybala. Gol di gran fattura, movimenti giusti e una visione di gioco invidiabile. La Joja, sembra davvero sentirsi al centro del progetto: metta quanto prima la firma sul rinnovo e si concentri solo ed esclusivamente sul campo dove può regalare magie. Assieme ad un attacco che deve si ancora sincronizzare i movimenti e le intese ma il ragionamento è semplice: Ronaldo ( ancora indietro di condizione e di testa) Chiesa, Morata , lo stesso Dybala, Koulusewky e Kaio Jorge. Trovate in Italia un reparto offensivo più forte? Sinceramente  no. Vero, manca un centravanti puro da area di rigore, ma il talento e le invenzioni dei singoli possono sopperire.

Non ci siamo dimenticati di Bernardeschi. Il suo gol spettacolare ci auguriamo che possa accendere definitivamente il giocatore. Ha bisogno di fiducia, e sa che con Allegri la può trovare: ora però tocca a lui far capire che può finalmente dimostrare di meritare la maglia che indossa.

La Juve dovrà far di tutto per vincere lo scudetto, ha tuonato Allegri nel post partita. La strada è segnata. Certo i tifosi sognano l’Europa e un mercato maggiormente vivace: hanno ragione ma purtoppo non si possono dimenticare le situazioni che da due anni a questa parte hanno di fatto cambiato il nostro modo di vivere. La più bella notizia della serata è stato il ritorno allo stadio dei tifosi, cosa assolutamente normale nel mondo pre pandemia. Ripartiamo da qua, con l’augurio, oltre che di buon ferragosto, di poter tornare presto a festeggiare tutti insieme tra abbracci e cori…