DA ZERO A DIECI - CAMBIARE I FATTORI E TENERE LO ZERO, DIECI A QUEI DUE

24.09.2018 14:25 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 19922 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
DA ZERO A DIECI - CAMBIARE I FATTORI E TENERE LO ZERO, DIECI A QUEI DUE

Si era chiesta la vittoria e la vittoria è arrivata, ma nel piano bianconero era prevista una giornata più tranquilla di quella che realmente è stata. La classifica continua a sorridere, ma la fatica con queste squadre è evidente, anche se alla fine non si è rischiato praticamente nulla. Il pullman parcheggiato da Longo davanti alla porta di Sportiello ha retto quasi fino alla fine.

ZERO - Al clean sheet, quello che serve per vincere i campionati. Ottimo non aver subito gol, lo ribadiremo fino alla fine, quando la Juventus non prende gol 9 volte su 10 vince.

UNO -  Come gli avversari che la Juventus al momento vede davanti a sè: il Napoli. I partenopei sono la squadra più credibile da affrontare in questa settimana ci sarà il grande incontro-scontro.

DUE - come le reti di Bernardeschi e quelle di giornata. Continua la crescita del calciatore di Carrara che si sta confermando su livelli altissimi.

TRE  - come le reti di Cristiano Ronaldo, dopo quelle al Sassuolo, l'ha sbloccata anche contro il Frosinone, non sono formazioni top ma era importantissimo fare i tre punti.

QUATTRO  -  a Perica. Non tira mai, non segna da un anno, si vede solo per i falli, il peggiore in assoluto.

CINQUE - a Bentancur. Negativo il suo debutto dall'inizio. Prende poche iniziative, commette qualche fallo di troppo. Peccato, perchè era una bella occasione per lui.

SEI - ad Alex Sandro. Un sei sofferto perchè il brasiliano ha fatto una buona gara, nulla da dire, ma anche molti errori. Deve gestire meglio le forse per abbinare qualità a quantità nel modo esatto. Sei anche per Mandzukic, forse gli servirebbe un pò di riposo. Tentare la carta Kean ogni tanto?

SETTE - a Dybala. Qualcuno storcerà la bocca, ma questa versione 2.0 di Dybala non ci è dispiaciuta. Una scelta coraggiosa di Allegri, ma Dybala si sta ponendo bene in questo ruolo più arretrato, va incoraggiato, non criticato.

OTTO - a Emre Can. Che mastino, che forza, che potenza, che muro. Un calciatore utilissimo che ha un peso specifico immenso, l'infortunio di Sami gli permetterà di avere più minuti, ottima la sua gara.

NOVE - a Chiellini. prova sontuosa la sua. Chiude, riparte, crossa pure. In grande condizione, suggerimento: gestiamolo!. 

DIECI - a quei due. Cristiano Ronaldo fa tutto, prende falli, tira, crea, segna. Forse potrebbe lasciare qualcosa agli altri, ma è CR7, Bernardeschi gli aveva detto: "Sei il numero uno". Questa volta sono in due i numeri uno, Cris e Fede, che coppia gol!.

@pavanmassimo clicca sulla foto e segui Massimo su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo zebrato