DA ZERO A DIECI - VAI CON LO ZERO, DIECI ALLA VOGLIA DI NON FERMARSI

27.06.2020 13:30 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
DA ZERO A DIECI - VAI CON LO ZERO, DIECI ALLA VOGLIA DI NON FERMARSI

La Juventus vince, convince a tratti, ma allunga e questo è un bene, un allungo momentaneo, probabilmente, ma sicuramente manca una partita in meno ed il divario, male che vada, rimarrà lo stesso. Bisognava vincere perchè era una gara da non fallire, visto che dopo il Genoa, cominceranno gli ostacoli ancora più ostici con Torino, il derby è sempre un derby anche a porte chiuse, il Milan che è in forma, l'Atalanta, il Sassuolo ed il faccia a faccia con la Lazio.

ZERO - come i gol presi ancora un clean sheet, sono quattro partite consecutive dalla ripresa, senza subire reti, ieri qualche occasione sullo sfondo ma non pericoli seri. Tra un pò arriveranno gli ostacoli più probanti, ma ricordiamoci sempre che la miglior difesa trionfa in serie A.

UNO - come i gol segnati a testa dal trio offensivo. Dybala, Ronaldo e Higuain tutti in gol, importante avere il cambio offensivo, ricordarselo per l'oggi e per il domani.

DUE - come le partite vinte in serie A, un inizio soft che diventerà più difficile, ma per ora va bene così.

TRE - a Lucioni. Errore che cambia il match, ma bravi anche i bianconeri e soprattutto Bentancur ad approfittarne. Disastroso anche Rossettini.

QUATTRO - come le reti segnate, non succedeva da un pò e francamente avevamo bisogno di vedere una Juventus con tante marcature.

CINQUE - agli errori del Lecce. Se si vuole restare in A bisogna evitare certi errori, gravissimi. Il Lecce perde per errori propri e imbarazzanti.

SEI - a Bernardeschi. Un passo indietro rispetto alla prestazione di Bologna, il talento di Carrara si perde un pò per il campo, meno incisivo.

SETTE - come i momentanei punti di vantaggio sulla seconda. Momentaneo, quindi nessun canto di vittoria, ma un buon segnale per continuare così.

OTTO - a Cristiano Ronaldo ed alla difesa. La grinta di Ronaldo è da stimolo, ci vorrebbero undici come lui, ma la Juventus ne ha altri, come Bonucci, ma anche come De Ligt, che muro! Continuare così.

NOVE -  come le reti di Dybala in serie A. La Joya segna il terzo gol meraviglioso dopo Inter e Bologna, il covid non l'ha fermato, continuare così.

DIECI - alla voglia di non fermarsi. Ronaldo l'esempio di cosa si deve fare, chiede il pressing e soprattutto si rivolge ad un compagno chiedendo di continuare a cercare il gol. Così si fa!