L'INTRUSO - PIRLO DISEGNA UN QUADRO PERFETTO

09.11.2020 15:55 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L'INTRUSO - PIRLO DISEGNA UN QUADRO PERFETTO

Andrea Pirlo ha fatto un quadro perfetto, sia nella preparazione della gara, la migliore ella Juventus avversario alla mano, che nell'analisi post partita a spiegazione di una prestazione che è stata positiva per novantatré minuti e negativa per uno solo, quello però sufficiente a perdere due punti ed a dare una sensazione negativa ad una partita che poteva essere quella della svolta definitiva. Invece no, ci sarà ancora da aspettare. 
Sicuramente alla Lazio mancavano delle pedine, ma a dirla tutta alla Juventus ne mancavano altrettante: Chiellini, De Ligt, Chiesa. Alex Sandro, Ramsey, tanto per fare qualche nome. 

Pirlo ha disegnato il quadro perfetto nel dopo gara: "Abbiamo fatto una bella partita, non ci avevano mai tirato in porta, non c'erano avvisaglie per pericoli, però i campionati e le partite si vincono curando ogni minimo dettaglio. Non siamo riusciti a gestire la palla negli ultimi dieci secondi, capita di poter prendere gol. Siamo soddisfatti per la partita, non per il risultato. Se hai la mentalità giusta, di voler dominare la partita, gestire ogni minima situazione, in campo riesci a farla. Se vai  con atteggiamento non positivo riesci a fare delle brutte prestazioni. Oggi tutti i ragazzi hanno dato il massimo, hanno dimostrato di poter giocare queste grandi partite, peccato per il risultato, perchè meritavamo sicuramente qualcosa di più. Manca la cattiveria, la voglia di raggiungere questi tipi di risultati. Per vincere i campionati, non bisogna mollare ogni minimo secondo e ogni minimo dettaglio, questo è quello che ti fa fare la differenza.Oggi l'abbiamo fatto per gran parte dellan gara, peccato per questi ultimi dieci secondi perchè non avevamo mai avuto nessun tiro in porta e quindi non era neanche nelle avvisaglie di poter prendere gol".

IL DETTAGLIO - quello che è mancato a Roma è stato il dettaglio, la cura nel chiudere la gara, la cattiveria nell'impedire alla Lazio di andare alla conclusione negli ultimi secondi, si poteva e si doveva gestire meglio, con un fallo, con una maggiore pressione ed ora, probabilmente parleremmo di vittoria della svolta. Alla fine dovremo ancora aspettare, ci si accontenta di non aver ancora perso, ma per lo scudetto, non lo neghiamo, bisognerà fsre molto di più. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve