DA ZERO A DIECI - ZERO A QUEL VIZIETTO, DIECI AL FLASH

07.11.2019 22:35 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
DA ZERO A DIECI - ZERO A QUEL VIZIETTO, DIECI AL FLASH

La Juventus si prende una bella soddisfazione, qualificazione con due turni di anticipo e primo posto con l'Atletico di Madrid che perde in Germania in modo netto. Ci sarà ancora da battagliare per il primo posto, ma la posizione ora è privilegiata, i bianconeri anche con un pò di fortuna hanno fatto il loro dovere, sicuramente hanno fatto un buon percorso.

ZERO -  a quel vizietto, brutto. Segni un gol e subito dopo ne prendi uno, qualcosa da eliminare, sicuramente una situazione non buona. I bianconeri non hanno ancora eliminato quel problema.

UNO -  come i gol subiti, questa volta una doppia disattenzione sul colpo di testa e poca reattività sulla ribattuta, non ci siamo per niente.

DUE - ancora una volta due gol, in questa occasione, però, i bianconeri non hanno sbagliato molte occasioni da rete, si sono comportati bene.

TRE  - come le belle parate del portiere Guilherme, tre ottimi interventi due Ronaldo ed Higuain,ma anche una papera abbastanza colossale che manda in gol la Juventus.

QUATTRO  - all'atteggiamento perdi tempo della Lokomotiv, sicuramente un'arma a doppio taglio, come all'andata, così al ritorno, sono puniti nel finale.

CINQUE -  a Rugani, ancora una volta non convince dopo la prestazione con il Genoa, il difensore continua con i suoi bassi più che alti, sul gol e sull'occasione successiva ha delle responsabilità.

SEI - alla prestazione dell'attacco bianconero, nulla di eccezionale, una gara assolutamente normale con pochi acuti.

SETTE - ai cambi di Sarri, sicuramente azzeccati, nonostante tutto il comandante bianconero, azzecca le scelte ed ancora una volta chi entra dalla panchina risulta essere assolutamente decisivo.

OTTO - a Bonucci. Anche ieri, fondamentale, non solo per il gol salvato, ma anche per la sicurezza con cui guida il reparto. Prestazione di altissimo livello.

NOVE - al girone. Un pareggio dove si poteva vincere vista la gara e tre vittorie, meglio di così non si poteva fare. Un match forse dove si meritava meno di altre volte, ma alla fine vincono i campioni.

DIECI - all'azione del gol di Douglas Costa, semplicemente stupenda, da vedere e rivedere. Il brasiliano gioca un finale in crescendo, partire dall'esterno e poi accentrarsi o andare in fascia è per lui il percorso ideale. Segna un gol che rende il prossimo mese bianconero molto più sereno.