TASTIERA VELENOSA - QUALCHE SCELTA SBAGLIATA, NON SOLO UNA!

19.06.2020 17:03 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - QUALCHE SCELTA SBAGLIATA, NON SOLO UNA!

Ai tifosi della Juventus non è passata inosservata più di una cosa: nell'ultima campagna acquisti la Juventus ha sbagliato e non ha sbagliato solo una cosa ma più di una. 

Va bene Matthijs De Ligt, va bene Demiral, ma tutte le altre scelte non hanno pagato e lo si è visto in modo abbastanza chiaro in queste due prime gare del post lockdown. Danilo, inserito nello scambio con Cancelo è stata una pura operazione finanziaria, ottima per carità, ma povera dal punto di vista tecnico. Il rigore calciato contro il Napoli, poi, sfortuna sua, grida vendetta. Ramsey e Rabiot sono stati acquisti economici lato cartellino ma costosissimi lato ingaggio e se Ramsey qualcosa ha fatto, lo stesso non possiamo dire di Rabiot, che rimane un oggetto misterioso.

E' chiaro che i bianconeri nella scorsa sessione non si sono rinforzati, sono rimasti gli stessi ed alla fine stanno pagando il dazio dell'età e degli acciacchi di alcuni dei propri calciatori.

LA PANCHINA - mercoledì contro il Napoli, i partenopei hanno inserito nel secondo tempo, Milik, Allan, Elmas e Politano, non dei fenomeni ma degli ottimi rincalzi, la Juventus ha messo Bernardeschi, Danilo, Ramsey, anche qui buoni giocatori, pagati pure di più degli altri, ma che alla fine hanno avuto un rendimento al di sotto dei calciatori azzurri.

In particolare, Bernardeschi e Danilo hanno inciso molto negativamente, segnando un pericoloso secondo precedente in cui i calciatori che entrano dalla panchina non riescono ad incidere, anzi peggiorano la situazione.

Stesso discorso per il centrocampo, Pjanic, sembra essere vittima delle voci di mercato, perchè sono uscite così presto? Ed ancora, perchè è stato lasciato partire a cuor leggero Mandzukic dopo un lungo periodo fiori rosa? Tre attaccanti sono pochi per giocare tutte le competizioni.

Dispiace, la dirigenza in questi anni è stata la parte fondamentale per ottenere trofei, Paratici è un fenomeno, ma qualcosa nell'ultima campagna acquisti ed in quelle precedenti è andato storto. Bisognerà farci un pensiero e capire cosa non sta funzionando con certi calciatori. Un esame di coscienza anche dopo tante vittorie appare necessario.