ALLEGRI DA RINGRAZIARE, DA QUI A FINE STAGIONE PERO' TUTTO DA VALUTARE

21.02.2024 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI DA RINGRAZIARE, DA QUI A FINE STAGIONE PERO' TUTTO DA VALUTARE
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri nelle ultime settimane è passato da eroe della patria capace di lottare con l'Inter con una formazione molto meno forte dei nerazzurri, a allenatore che fa giocare male la squadra e senza un progetto tattico.

Come al solito non c'è equilibrio nei giudizi, la Juventus non era da scudetto prima, come dicevamo sempre e non è una formazione terribile adesso, è una buona squadra con lacune, che tuttavia ha un problema evidente, invece di migliorare è andata incontro ad un inesorabile declino dal punto di vista del gioco e delle prestazioni con i calciatori che, invece, di migliorare, stanno peggiorando il loro rendimento.

Nelle ultime settimane solo Cambiaso e Vlahovic hanno fatto un passo avanti, Bremer si è confermato sui soliti livelli alti, ma quasi tutti gli altri elementi della rosa non sono migliorati con alcuni come Weah, Kostic, Milik ma anche lo stesso Federico Chiesa che stanno regredendo e con Yildiz che non riesce a confermare le belle sensazioni iniziali. 

Sparito dai radar, invece Fabio Miretti, mentre l'insistenza su Alex Sandro, preoccupa un pò.

Serve, quindi, un segnale di miglioramento, ma soprattutto dei risultati ancora da ottenere, sia per quanto riguarda il campionato dove il secondo o terzo posto, diventa un obiettivo minimo e anche in ottica coppa Italia, diventata ora non un obiettivo ma qualcosa di più per non rimanere ancora senza trofei.

In caso di mancato raggiungimento degli obiettivi, tutto potrebbe succedere ed ogni situazione accadere. Sicuramente Allegri va ringraziato per come ha portato la barca in porto lo scorso anno, ma se quest'anno le cose dovessero da qui a fine anno prendere una brutta piega sarebbe difficile ripensare ad una continuazione, per il bene di tutti gli interessati, Allegri compreso. La speranza è di vedere a partire da domenica una Juventus diversa capace di raggiungere gli obiettivi rimasti.

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve