L'IMBOSCATA - De Ligt arriva, sale l'audience su Teleinvidia. La clausola può schizzare in alto. Raiola, rivincita su Mendes: Super Mino può portare un altro giovane big. Il Milan vede Demiral (col binocolo). Il problemone delle anti-Juve

Andrea Bosco ha lavorato al “Guerin Sportivo“, alla “Gazzetta dello Sport“, al “Corriere d'Informazione”, ai Periodici Rizzoli, al “Giornale“, alla Rai e al Corriere della Sera.
19.07.2019 00:10 di Andrea Bosco   Vedi letture
L'IMBOSCATA - De Ligt arriva, sale l'audience su Teleinvidia. La clausola può schizzare in alto. Raiola, rivincita su Mendes: Super Mino può portare un altro giovane big. Il Milan vede Demiral (col binocolo). Il problemone delle anti-Juve

Alla fine de Ligt  è arrivato.

Non sempre i giocatori che incantano agli esordi, si confermano. Rammento in quell'Ajax il centrocampista Bazoer. Ceduto in Germania non ha mantenuto le promesse. Ma De Ligt sembra di un'altra categoria.

A Teleinvidia, rosicamento a forza nove. L'abbigliamento, in effetti  trasandato, esibito da Mino Raiola. La notizia della clausola da 150 milioni esercitabile da De Ligt  al terzo anno di contratto. Che tale non sarà, perché tra presenze e trofei (qualche cosa in due stagioni la Juventus vincerà, immagino) la clausola lieviterà fino a 200 e forse oltre, milioni. Ma questo si guardano dal dirlo.  Gli piace sottolineare che è giovane, costoso, che guadagna tanto. E che la commissione di Raiola è principesca.

L'arrivo di De Ligt segna il ritorno di Mino Raiola nella sfera di influenza juventina . Dopo l'affaire Ronaldo (successivo a quello Cancelo) della scorsa estate, Raiola era stato messo in ombra da Jorge Mendes .

Con De Ligt ha recuperato alla grande. 

Cancelo è dato in uscita. A dire il vero in uscita è dato anche Kean, assistito da Mino. Ma non è detto. Il giovanotto deve rinnovare. Ma prima gli dovrà essere spiegato che il confine tra diventare un campione o restare “solo“ Balotelli, è sottile. 

Raiola è anche il procuratore di Donnarumma, che secondo alcuni, la Juventus avrebbe “prenotato” per la prossima stagione . 

Gli affari di Madama con il Milan sono (da Bonucci a Higuain a Caldara) frequenti e Maldini si sarebbe informato su Demiral.

“Portatemi Demiral“ avrebbe  chiesto a gran voce Giampaolo a Maldini e Boban.

Se alla Continassa non hanno preso un colpo di sole, il Milan vedrà Demiral con il binocolo. 

 Raiola è anche il procuratore di Paul Pogba. E' noto che il Polpo vorrebbe lasciare Manchester.  

Operazione impensabile, oggi, per la Juventus, anche qualora lo United accettasse un paio di giocatori da inserire in una eventuale trattativa. Tuttavia, interrogato su Pogba alla Juve, ha detto Raiola: “Vivo alla giornata. E quella di Pogba non è una storia, scritta“ . 

Mentre mezzo mondo si sta rompendo il capo sul destino di Icardi, mentre Aurelio De Laurentiis si chiede come mai il Real abbia concesso un prestito al Bayern per James e non voglia concederlo al Napoli (ripassare il celebre Marchese e darsi una risposta), mentre si raglia contro Ceferin che pretende (ma che tiranno) di far rispettare il fair play finanziario, ha scritto Mario Sconcerti che  la vita per le concorrenti della Juventus si annuncia complicata  Visto che Madama si è già (e pare non abbia finito) rinforzata. Le altre (finora) viceversa, poco.

 Spiega Sconcerti che l'unica “crepa“ nella quale  le avversarie possono sperare, è una  Juventus che digerisca lentamente il menu di Sarri.

Manca circa un mese e mezzo alla fine del mercato: può capitare di tutto. Che l'Inter apra il portafogli e prenda, ad esempio, Dzeko e Lukaku. O Cavani. Che il Milan (come farà ?) si metta in casa Modric. Che il Napoli arrivi a James caldeggiato da Ancelotti o a Pepè ( Le Moko?) che con quel nome sembra fatto su misura per esaltare i tifosi partenopei.

E ancora: che la Roma possa convincere Higuain. Che Lotito decida a cedere Milinkovic Savic (all'estero) costruendo con il il ricavato uno squadrone. Che l'Atalanta stupisca anche in Champions. 

 Sic stantibus rebus il gap con la Juve potrebbe essere, dalle concorrenti, ridotto. Anche perché Madama dovrà cedere: almeno cinque – sei giocatori da aggiungere a Spinazzola.

Tuttavia a Torino sono arrivati (finora)  Buffon, Luca Pellegrini, Rabiot, Ramsey, Demiral, De Ligt. Oltre a Romero, peraltro lasciato per una stagione a Genova .  

Quale è il problema per le avversarie della Juventus? Mettiamo riescano a fare quello che ho sopra descritto. Mettiamo che Conte all'Inter moltiplichi i pani e i pesci. Che Ancellotti sfoderi una stagione da “babbà“ , che Fonseca, "infilzi“ come Zorro.

 Ma se poi quelli a Torino portano a casa anche Chiesa o Pogba? Competere diventerebbe  complicato. Anche nel caso Icardi dovesse restare incatenato alla “colonna infame“. Condivido Fabio Capello: alla Juve, Icardi non serve. .

Dove finirà Maurito? Oggi nessuno è in grado di dirlo. In questa storia non c'è logica , né ragionevolezza. In atto c' è un braccio di ferro. Sport nel quale conta prendere la posizione migliore. E soprattutto, saper aspettare.