Criscitiello: "La Juve inizia a perdere colpi, anche di immagine"

 di Marco Spadavecchia  articolo letto 76710 volte
Criscitiello: "La Juve inizia a perdere colpi, anche di immagine"

Il direttore di Tuttomercatoweb e Tuttojuve, Michele Criscitiello, ha fatto il punto sul mercato nel suo consueto editoriale, parlando anche di Juventus e di Milan: "Per assemblare una squadra ex novo ci vuole tempo e pazienza. Il Milan si toglierà grandi soddisfazioni e tornerà a lottare per la Champions, solo dopo potrà ambire al trono della Juventus che inizia a perdere colpi, anche di immagine. Sul Milan ci saranno due punti interrogativi durante la stagione: Donnarumma e Montella. Oggi sembrano bestemmie. Montella ha una squadra forte da gestire e non è scontato che sia l'uomo più idoneo, mentre dal giovane Gigio potremmo aspettarci anche un contraccolpo psicologico dopo un'estate vissuta nel frullatore Raiola".

BOSS BRANCHINI - "Giovanni Branchini è tornato prepotentemente nel circolo dei boss - precisa il giornalista -. L'uomo di Ronaldo e Rui Costa si è ripreso le prime pagine. Da Ancelotti al Bayern, fino a Douglas Costa alla Juventus è l'uomo dei fatti. Parla poco, opera tanto. Branchini ricorda il mercato antico. Gli uomini che ti danno una parola e la rispettano. I procuratori che prendono un calciatore e lo fanno crescere per il bene del ragazzo e sono vicini alle società per fare affari ieri, oggi e domani. Ora prepara il colpo De Sciglio alla Juventus che, con tutto il rispetto per il bravo ragazzo che è, forse la Juventus gli sta un po' larga"