TASTIERA VELENOSA - TUTTI CONTRO, SI VEDE DALL'ESALTAZIONE ALTRUI E DAL SILENZIO, DA DE LIGT A MATUIDI!

09.12.2019 21:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - TUTTI CONTRO, SI VEDE DALL'ESALTAZIONE ALTRUI E DAL SILENZIO, DA DE LIGT  A MATUIDI!

Sembra chiaro l'indirizzo della stagione, ci vuole l'alternanza, tutti contro, la Juventus non deve vincere il nono titolo consecutivo. I bianconeri hanno tutti contro, opinionisti, media e sono soli. Fanno bene i calciatori a dire che bisogna stare uniti, è il primo momento critico della gestione Sarri e vedremo come sarà affrontata.

Nel frattempo notiamo la "goduria" altrui e l'esaltazione per la formazione degli ex bianconeri, Marotta e Conte che continuano con la loro triste pretattica, dicendo che vincerà la Juventus.

I media li esaltano come portatori di una grandissima impresa e sperano che possano essere sempre  più competitivi perchè un "nono scudetto consecutivo" per la Juventus sarebbe un terribile problema per il calcio italiano.

Tutto questo, mentre ormai notiamo con sempre maggiore frequenza come quando un episodio sia favorevole alla Juve apra un grande dibattito "parlamentare" e mentre quando ci sono episodi contro i bianconeri venga messo tutto a tacere.

L'errore su De Ligt della settimana scorsa è passato in cavalleria, con l'olandese messo alla berlina, lo stesso vale per sabato, con Cuadrado messo sotto accusa per l'intervento su Lazzari, mentre Luis Felipe viene esaltato per il gol, mentre il fallo su Matuidi è totalmente dimenticato.

L'intervento di Matuidi era chiaramente da Var, nemmeno arrivato un giallo, così come lo era l'intervento nel primo tempo su Cristiano Ronaldo. Fabbri non ha determinato la gara, ma sicuramente è stato sfortunato, come gli uomini al Var nella gestione degli episodi.

L'opinione che abbiamo mediaticamente è chiara: "tutti contro", per vincere questo scudetto ci vorrà molto, molto di più di quanto messo in campo negli anni precedenti.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve