TASTIERA VELENOSA - BRUTTO GESTO AL MONDO JUVE, CHE INGRATO!

11.02.2021 18:15 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - BRUTTO GESTO AL MONDO JUVE, CHE INGRATO!
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ci sono gesti e comportamenti che vanno oltre, che rimangono e che sicuramente incidono. Martedì sera, le telecamere della diretta hanno inquadrato un Andrea Agnelli molto arrabbiato, come mai, forse, lo avevamo visto, aveva un colpevole, Antonio Conte. I rapporti tra la presidenza e l'allenatore si erano incrinati anni fa quando il mister dei tre scudetti consecutivi aveva deciso di abbandonare il progetto bianconero al primo giorno di ritiro. Non una bella cosa ed un'azione che fu mal digerita all'epoca dai piani alti della Vecchia Signora, un comportamento che ha segnato delle crepe che ancora oggi sono belle vive.

A vedere quella reazione del presidente, martedì, isolandola, non avevamo capito da cosa fosse stata generata, c'era stato sicuramente un Conte fuori dalle righe nel primo tempo nel chiedere un rigore ridicolo, ma nulla di così eccezionale.

Poi, in tarda nottata la prova video con una gestualità pesante di Antonio Conte, indirizzata a qualche rivale, un ex allievo, un ex dirigente, un esponente del mondo Juve, forse lo stesso Presidente, reazione che ha provato rabbia, sdegno ed indignazione da parte di tutto il mondo Juventus. Forse le parole che ha detto Andrea Agnelli a fine gara le pensano in molti, forse qualcuno avrà detto, "che ingrato". E proprio la parola ingrato è quella che meglio identifica il tutto. Conte è stato chiamato a Torino quando era un signor nessuno, o quasi come allenatore, bene a Bari si ma male in altre piazze, lo stesso Conte è stato preso perchè emblema bianconero capace di trasmettere juventinità acquisita non solo in famiglia ma anche negli anni con la dirigenza da Boniperti prima alla Triade poi, dove Conte è diventato grande, capitano ed ha vinto tutto guadagnandosi una stella.,

Non capiamo oggi come oggi, quel suo gesto, un gesto grave, a coloro che lo avevano preso per allenare, a coloro che lo hanno difeso dalle accuse che il mondo del calcio gli ha rivolto, facendogli da scudo. 

Un'ingratitudine pesante, che oggi non capiamo, come sia possibile voltare le spalle al mondo Juve in questo modo?

Un brutto gesto difficile da dimenticare, che sicuramente rende meno sereno il rapporto dell'ex bandiera con il popolo zebrato.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve