ALLEGRI SE NE FREGA DEGLI ATTACCHI E FISSA DUE OBIETTIVI

08.12.2023 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI SE NE FREGA DEGLI ATTACCHI E FISSA DUE OBIETTIVI
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri conosce benissimo le insidie della partita con il Napoli e proverà a schivare le tensioni di una gara che negli ultimi due anni ha visto la Juventus soccombere in tre occasioni su quattro. 

Servirà una grande Juve per vincere e mantenere la distanza di due punti dall’Inter che quasi sicuramente supererà l’Udinese.

Lo stesso Allegri definisce il match uno scontro diretto, del resto per la zona champions lo è, per lo scudetto forse meno visto il vantaggio dell’Inter.

Il mister punta i paletti: “Mancano 5 partite alla fine del girone con due scontri diretti e trasferte complicate. Il nostro obiettivo è fare più punti dello scorso anno nel girone d'andata che sono stati 38, non pochi e ora siamo a 33. L’obiettivo principale è questo".

La buona notizia è che sono tutti recuperati. Locatelli sta bene ed a parte Weah ci sono tutti, c’è un dubbio per uno fra Danilo e Alex Sandro. C’è fiducia in tutta la squadra da Vlahovic che dovrebbe partire dall’inizio a Gatti sempre più dentro il progetto, per arrivare a Cambiaso, giocatore intelligente. 

L’obiettivo che si è dato Allegri per la fine dell’anno è fare più punti rispetto all’anno scorso nel girone d’andata ed arrivare a fine anno minimo con l'arrivo delle prime quattro.

C’è rispetto per il Napoli: “nonostante, la sconfitta era stata in partita con l'Inter, avendo ottime occasioni. È una squadra che ha fatto 17 punti in trasferta, ha un ruolino di marcia importante. La Juventus ha vinto solo 1 volta nelle ultime 7 partite. Altro obiettivo da poter raggiungere. L'anno scorso a Napoli prendemmo una brutta batosta, prendemmo cinque gol e soprattutto sul terzo gol su angolo con Locatelli mezzo moribondo in campo per un colpo se non sbaglio alla mandibola. L'anno scorso il Napoli viaggiava a numeri importanti, ma il valore del Napoli è importante anche quest'anno e l'ha dimostrato contro l'Inter. Siamo un gruppo importante soprattutto a livello di valori e ogni giorno vogliamo lavorare per migliorare e ogni domenica vogliamo desiderare di battere l'avversario. Questo è un obiettivo importante che dobbiamo mantenere per tutto l'anno. Quest'anno ci sono dei giocatori che lo scorso anno erano al primo anno di Juventus come Gatti dal Frosinone e Bremer dal Torino. Poi in un'annata non facile. Tutte le situazioni aiutano a crescere se le vivi come opportunità di crescita. Ora c'è un gruppo che vuole raggiungere determinati risultati e che tutti i giorni lavora per ottenerli. Poi se saremo bravi e un pizzico fortunato ci riusciremo".

ATTACCHI NO PROBLEM - Non preoccupano gli attacchi esterni: “Rispondere non serve a niente. Bisogna fare e lavorare e portare a casa i risultati. Noi dobbiamo pensare a fare il nostro lavoro portando a casa i risultati. Commentare le parole altrui non serve. Ognuno è libero di esprimersi come pensa, noi dobbiamo solo pensare a fare. Per noi conta solo questo".

La gara di stasera è importante, come con l'Inter fondamentale almeno non perdere, curioso sarà vedere come giocherà il Napoli che non può permettersi altri passi falsi.