Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Pirlo ritrova i big e allontana le critiche, sta nascendo la Juve che ha in testa. Ronaldo-Ibra, il campionato dei fenomeni è sempre più palpitante. Demiral-De Ligt, il futuro è adesso"

23.11.2020 09:32 di Xavier Jacobelli Twitter:    Vedi letture
Qui Tuttosport - Xavier Jacobelli: "Pirlo ritrova i big e allontana le critiche, sta nascendo la Juve che ha in testa. Ronaldo-Ibra, il campionato dei fenomeni è sempre più palpitante. Demiral-De Ligt, il futuro è adesso"
TuttoJuve.com

Ogni lunedì la redazione di Tuttojuve.com analizza i temi caldi del nostro calcio con una delle firme più autorevoli del giornalismo sportivo italiano, Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport. Ecco il suo intervento:

"Come volevasi dimostrare, non appena Andrea Pirlo ha recuperato alcuni punti fermi della Juventus che vuole costruire, che ha in testa, la sua squadra ha ingranato la quarta. Ci riferiamo ovviamente a Cristiano Ronaldo che - è giusto ricordarlo per gli smemorati - per tutto il mese di ottobre non è stato disponibile per i bianconeri; ci riferiamo a Matthijs de Ligt, che ha recuperato dopo 3 mesi la migliore condizione, tanto è vero che ha giocato così bene contro il Cagliari che sembrava non fosse stato assente per più di 90 giorni, ma che avesse iniziato il campionato assieme con la Juventus; ci riferiamo a Federico Bernardeschi, rigenerato dall'azzurro e rilanciato prepotentemente da Andrea Pirlo in bianconero. Come dire, che tutti coloro i quali avevano criticato l'allenatore della Juventus perchè afflitto da una presunta pareggite, avevano sottovalutato il fatto che se non si dispone degli uomini chiave del proprio schieramento, è difficile inanellare risultati positivi, fermo restando il fatto - bisogna sottolineare anche questo aspetto - che in campionato Pirlo risulto imbattuto e che l'unica sconfitta incassata sia stata quella casalinga in Champions League con il Barcellona.

E poi c'è Ronaldo, che segna ogni 43 minuti, Ronaldo che adesso insegue Pelè nella classifica assoluta dei marcatori di tutti i tempi, Ronaldo che nell'arco di 95 gare ufficiali della Juventus tra campionato e coppe ha segnato 73 gol, è davvero un fenomeno di proporzioni inusitate.

Un fenomeno come lo è Zlatan Ibrahimovic, che a Napoli ha firmato una doppietta consentendo al Milan di operare il contro-sorpasso a poche ore di stanza nei confronti del Sassuolo, che battendo il Verona si era portato provvisoriamente in testa ed ora è secondo in classifica. ma anche questo risultato è strepitoso, perchè la formazione neroverde vanta il miglior attacco del campionato e soprattutto ha esattamente il doppio dei punti che aveva un anno fa di questi tempi. 

Ci sono 8 squadre nel fazzoletto di 6 punti, è un campionato bellissimo, palpitante, incerto e siamo soltanto all'ottava giornata, ce ne sono ancor 30 di partite da disputare. La Juventus, passo dopo passo, sta acquisendo la fisionomia che Pirlo ha in testa sin dall'inizio della stagione e che ora finalmente - visto che non ci saranno più soste per la Nazionale fino a marzo - potrà mandare in campo, anche se sappiamo bene che la gara con il Cagliari sia stata soltanto la prima di 10 da disputarsi in un mese. Ma questo sarà un mese molto importante, che ci farà capire il valore assoluto della formazione bianconera e consentirà al tecnico di delineare la fisionomia dell'attacco, del centrocampo e della difesa, dove il tandem Demiral-De Ligt, 43 anni in due, non soltanto si annuncia come il tandem del futuro, ma più che mai del presente prossimo".