RIGORE PER LA JUVE E REGOLA DA CAMBIARE

13.07.2020 11:20 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
RIGORE PER LA JUVE E REGOLA DA CAMBIARE

La Juventus quest’anno ha subito dieci rigori a sfavore, quelli per intervento di mano non si contano nemmeno più, ultimo Bonucci a Milano. Nessuno, però si è mai permesso di mettere in discussione la regola anche quando gli episodi non erano poi così limpidi. Capita che, in Juventus-Atalanta, arrivino due rigori per la Juventus ed ecco che comincia il dibattito non sui rigori che sono netti, regolamento alla mano, ma siccome ne ha usufruito la Juventus è ora il regolamento ad essere sbagliato e da cambiare.

Ha cominciato Gasperini che tuttavia ha ammesso con onestà: “Il regolamento è questo in Italia, oggi è capitato contro e fine. Gli tagliamo le braccia. Di rigori così ne sono stati dati, una follia, c'è altra interpretazione in altri campionati. Noi in Italia ci inventiamo interpretazioni. Il regolamento è rigore netto”.

Il bello è che qualche geniale opinionista parla di regola da cambiare per questi rigori quando in stagione ne sono stati dati di meno netti anche contro la Juventus, ma soprattutto qualche buontempone parla addirittura di partita falsata ed evoca episodi alla Turone o Muntari, dimenticandosi nel secondo caso del gol in gioco di Matri. Episodi oltreuttto non paragonabili, perché il grande errore di Juventus-Atalanta è stato di Muriel, un suicidio bello e buono che nessuno sottolinea.

Nessuno su vergogna nel dire che la Juventus contro l’Atalanta ha giocato peggio dei rivali, ma non ha rubato nulla, anzi, ha dimostrato carattere e convinzione nel pareggiare una partita a pochi minuti dalla fine e poco contava il fattore Stadium, visto che si giocava nel silenzio più assoluto, senza il famoso fattore S.

In ogni caso è ancora vergognoso vedere come una regola debba essere cambiata quando un episodio favorisce la Juventus, mentre la stessa regola venga considerata perfetta quando sfavorisce i bianconeri. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve