TJ - Yildiz, il famoso "progetto" e i piani da qui a fine stagione

02.05.2023 13:00 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
TJ - Yildiz, il famoso "progetto" e i piani da qui a fine stagione

"Fino a qui tutto bene", ci scuserà il regista e produttore della pellicola Roan Johnson se prendiamo in prestito il titolo di un suo film per parlare della giovane stellina Kenan Yildiz (che compirà 18 anni tra un paio di giorni). Il diciassettenne, ancora per poco, nativo di Ratisbona ha vissuto una stagione esaltante in Primavera, dove nella prima parte di stagione ha dimostrato di essere fuori categoria. Poi l'impiego in Next Gen, all'inizio centellinato e successivamente cementifcato, che hanno aiutato - e non poco - il ragazzo ad acquisire esperienza nel calcio dei grandi.

IL FAMOSO "PROGETTO" - Il sostantivo maschile "progetto" è la parola che più leggerete nelle prossime righe. E' tutto qui che ruota il fulcro della vicenda. Yildiz, la scorsa estate, aveva scelto la Juventus per il progetto, preferendo i bianconeri ad altri top club. I piani per lui erano già stati indicati: l'inizio in Primavera e poi il salto graduale in Next Gen. Non era un atto dovuto, bensì il merito andava dimostrato sul campo. Strada facendo c'è stato anche qualche piccolo screzio tra le parti, ma il tutto è stato ampiamente risolto in poco tempo. D'altronde TuttoJuve è sempre stato molto lineare nel raccontare le sue gesta, già lo scorso 24/2 (clicca qui per leggere) era chiaro ed evidente un suo impiego maggiore in Serie C. E anche il suo entourage, interpellato da noi in esclusiva il 4/3 (clicca qui per leggere), ha parlato di progetto specificando che "finché ci sarà, la sua scelta sarà quella di giocare tanti anni nella Juve". Sono stati 7 i gettoni di presenza in Serie Cper un totale di 337' giocati, davvero non male.

E ORA? - Lo abbiamo visto tra i protagonisti della vittoria di ieri della Primavera contro la Roma. Kenan è tornato a lavorare con Montero, con la stessa naturalezza e voglia di far bene già manifestata in Serie C. La cosa importante è che ora aiuterà i suoi compagni a raggiungere i play-off in un finale di stagione davvero complicato, il calendario è ricco di duelli e di partite di alto livello. Anche la stessa Juventus mira a mantenere la sua condizione al top, dalle parti della Continassa - oltre a stravedere per lui -, come già verificato in tempi non sospetti (clicca qui per leggere), c'è la grande volontà di rispettare l'accordo stipulato in estate. L'esordio in prima squadra è possibile per rafforzare ancora di più l'impegno intrapreso dal club bianconero, ma tutto questo dipenderà da mister Allegri e dal finale di stagione che vivrà la prima squadra.