esclusiva tj

De Vecchi, ex tecnico di Locatelli: "E' il nuovo Kroos, sarà una colonna nella Juve che tornerà al vertice in Italia e in Europa"

25.04.2023 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - De Vecchi, ex tecnico di Locatelli: "E' il nuovo Kroos, sarà una colonna nella Juve che tornerà al vertice in Italia e in Europa"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"Ho sempre pensato, da quando l'ho conosciuto, che Manuel fosse davvero forte. E il tempo mi ha dato ragione. Sta diventando sempre più un protagonista importante di questa squadra, in un momento delicato della storia juventina". Pensieri e parole di Walter De Vecchi, ex tecnico di Manuel Locatelli, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com ha parlato del suo pupillo e non solo:

Ti aspettavi una crescita così esponenziale nel giro di poco tempo?

"La sua è una crescita continua, è andato via dal Milan molto giovane e nel Sassuolo ha trovato una figura molto importante come quella di De Zerbi che gli ha fatto capire determinate cose. Il sapersi adeguare ai livelli che cambiano e alzare di volta in volta l'asticella è uno dei segreti del top player, E Manuel, senza ombra di dubbio, lo è".

Il ruolo in cui sta giocando è quello ideale per lui?

"Sta giocando molto bene davanti la difesa, ma in realtà può giocare in tutti ruoli. E in un certo calcio, può fare anche la mezz'ala. Lo ricordo con Barella nelle selezioni giovanili in un centrocampo a due: erano la coppia più bella d'Italia. Manuel, ancora oggi, è uno dei migliori del belpaese".

Come mai non è continuo in zona gol? 

"Non è il discorso di esser continui, è che il calcio di oggi è fatto di specialisti. Il centrocampista deve esser dinamico, proporsi in area e fare almeno dieci gol all'anno, mentre una volta bastava anche segnare una o due volte l'anno. Mi piacerebbe che marcasse da fuori area, quello sì, perché quel genere di colpo è nelle sue corde". 

Un paio d'anni fa, proprio a TuttoJuve, dicesti che la Juve avrebbe acquistato il nuovo Kroos. Sei sempre d'accordo con questa affermazione?

"E' il nuovo Kroos, lo penso ancora adesso. l'unica cosa che dovrà cambiare è il livello globale della squadra. La Juventus, dopo aver vinto tanto, è in un momento di ricambio e sono convinto che nei prossimi anni tornerà al vertice sia in Italia che in Europa. Il club fa bene a costruirli in casa con la Next Gen, per cui ci vorrà allo un altro po' di tempo e pazienza. Nessun dubbio sul fatto che Manuel sarà una colonna in questa squadra".

Si ringrazia Walter De Vecchi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.