Sensibile, ex capo osservatore della Juve: "Domani tifo Palermo"

03.10.2009 19:10 di Sergio Passacantando  articolo letto 2322 volte

pasquale_sensibile

Riportiamo integralmente un pezzo dell'intervista che l'ex capo osservatore della Juventus ha rilasciato al quotidiano di Palermo "Mediterraneonline.it".  Sensibile, attuale ds del Novara, sembra sia uno dei nomi che De Laurentiss, presidente del Napoli, sta prendendo in esame per un possibile incarico di direttore sportivo del Napoli Calcio. In questa intervista Sensibile parla sia dei momenti vissuti a Torino, sia di quelli vissuti a Palermo, ma è evidente quali sono i ricordi più belli:

Direttore, domenica Juventus – Palermo, due società per cui ha lavorato. Che ricordo ha delle sue esperienze?

“Sono stati due passaggi fondamentali per il mio percorso di crescita, alla Juventus ero il capo degli osservatori e sono arrivato lì dopo un dramma sportivo che ha travolto questa gloriosissima società, non sono riuscito a concludere il campionato per una decisione della Juventus ma è stata un’esperienza che mi ha dato tanto. A Palermo sono riuscito a rimanere ad ottimi livelli, era un incarico diverso ma ugualmente interessante e formativo, conservo un bellissimo ricordo del capoluogo siciliano perchè sono stato benissimo e domenica tifo Palermo. Sono due squadre in cui ho lavorato, ne scelgo una, ma nel Palermo c’è Walter Sabatini che è una persona che aldilà del mio lavoro è un riferimento importantissimo della mia vita e poi a Palermo c’è una dimensione più umana, più a misura d’uomo. Domenica al Barbera lo scenario sarà meraviglioso, l’avversario stimolante. Queste sono partite da giocare e possibilmente da vincere, so bene quanto è difficile giocare contro la Juventus perchè è una delle squadre e società più forti al mondo, ci vorrà il Palermo delle grandi occasioni. Magari susciterò qualche antipatia a Torino ma mi auguro che il Palermo vinca e si tiri fuori da questo momento delicato, è un mio desiderio personale”.