Juve-Verona 2-1, le pagelle. Buffon ferma il calcio, tributo anche a Lichtsteiner

19.05.2018 17:00 di Edoardo Siddi Twitter:   articolo letto 18428 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Juve-Verona 2-1, le pagelle. Buffon ferma il calcio, tributo anche a Lichtsteiner

Buffon 10: il voto da dare a una carriera, a una leggenda. Lo stadio si è fermato, il calcio si è fermato quando ha lasciato il campo. Chiude da imbattuto, chiude tra le lacrime di un popolo che ha assistito a un momento leggendario. Ci sarà tempo per dedicargli le parole che merita. (63' Pinsoglio 6: peccato per il gol subito all'esordio. Si prende comunque il meritato applauso di tutto lo stadio)

Lichtsteiner 7: sette, come gli scudetti. Banale in una giornata di festeggiamenti come quella di oggi, ma doveroso. Lo svizzero, pur tra le celebrazioni del più grande portiere di sempre, si ritaglia un suo spazio. Perché forse con il passare del tempo ha perso smalto, ma è stato fondamentale in questo filotto incredibile. 

Rugani 7: si toglie l'enorme soddisfazione di realizzare il suo secondo gol in Serie A in una giornata che rimarrà nella storia del calcio. Peccato per il gol del Verona in cui Cerci lo anticipa.

Barzagli 7: lui c'è sempre. Come un pilastro, come un papà. Serve ed è lì, solido e insuperabile.

Alex Sandro 6.5: non lo mettono mai in difficoltà e si regala qualche sgroppata.

Marchisio 6.5: ha voglia di onorare la giornata di festa. Corsa, grinta, prova anche la conclusione. È un altro degli eroi di questa storia bellissima. 

Pjanic 7: nel giorno  della passerella, regala la perla che impreziosisce una partita blanda. Punizione perfetta che non lascia scampo a Nicolas e gioia del gol all'ultima. Il modo perfetto per coronare una stagione in cui è diventato più leader che mai.

Sturaro 6: potrebbe essere l'ultima anche per lui. Ci mette tutto quello che ha per ritagliarsi un suo spazio nel giorno della festa e deve uscire proprio dopo aver sfiorato il gol (44' Bentancur 6.5: ha gamba e qualità, lo fa vedere anche oggi, favorito dai ritmi non propriamente feroci)

Douglas Costa 7: nel primo tempo, quando i ritmi sono blandi, è tra quelli che hanno più voglia. Regala qualche giocata da applausi, poi da una sua conclusione nasce il gol dell'1-0. Al momento è di altra categoria.  (66' Higuain 6.5: entra acclamato da tutto lo stadio dopo essere stato premiato come MVP. Sfiora anche il gol in due occasioni)

Dybala 7: per come gioca meriterebbe il gol. Inventa due o tre giocate di altissima scuola, duetta alla grande con Mandzukic e mostra di stare davvero bene fisicamente. Sorriderà particolarmente Sampaoli. Stupendo il gesto in occasione del rigore, quando lascia il pallone a Lichtsteiner.

Mandzukic 6.5: sfiora il gol, ma Nicolas con una grande parata gli nega la gioia. Combatte e si muove bene, onorando come sempre la partita.

All. Allegri 7: finalmente arrivano i meritato cori anche per lui. Oggi chiude una stagione lunga e ricca di alti e bassi che verrà archiviata ancora una volta come trionfale. 

L'AVVERSARIO 

HELLAS VERONA (4-4-2): Nicolas 6.5; Romulo 6.5, Caracciolo 5.5 (46' Bearzotti 5), Ferrari 6, Souprayen 6; Aarons 6 (62' Zuculini 5.5), Danzi 5.5, Fossati 5.5, Fares 6; Cerci 6.5, Matos 5.5 (81' Petkovic sv). All. Pecchia 6