Moby Dick - A giugno più Rakitic che Verratti. Il gruppo su WhatsApp con Mandzukic e Pjaca lo avvicina alla Juventus. Frequenti messaggi fra i tre croati

Collaboratore de "Il Riformista" e del tabloid "The Sun". Vincitore del premio "Miglior giornalista di Puglia". Autore delle biografie di Montero e Conte
 di Alvise Cagnazzo Twitter:   articolo letto 26710 volte
Moby Dick - A giugno più Rakitic che Verratti. Il gruppo su WhatsApp con Mandzukic e Pjaca lo avvicina alla Juventus. Frequenti messaggi fra i tre croati

La notizia è ai limiti del gossip, tale da rasentare il pettegolezzo da bottega di provincia. Eppure, dopo le esclusioni in serie inanellate nel Barcellona, non ci sarebbe nemmeno da stupirsi. “WhatsApp” è il primo collettore, il nuovo diario telematico, evoluzione naturale di quello cartaceo che ha, nel corso degli anni, accompagnato numerose generazioni. Mandzukic, Pjaca e Rakitic ne avrebbero uno per parlare di Juventus. Il croato del Barcellona è rimasto affascinato dai racconti dei compagni di Nazionale, maturando la propria convinzione: se verrà consumato il divorzio catalano, il suo futuro sarà solo a Torino.

 

Pjaca e Mandzukic svolgono un sapiente lavoro di convincimento da oltre cinque mesi. I racconti sul fascino dello “Stadium” e sulla serietà del club sabaudo rappresentano la litania più ricorrente sul gruppo croato. Un modo come un altro per rimanere in contatto e, perchè no, lasciarsi andare a qualche confidenza. Rakitic avrebbe esternato il suo malessere nel lavorare con Luis Enrique, auspicando l'addio a fine stagione del tecnico. La lunga serie di panchine inanellate nell'ultimo mese avrebbero fatto sorgere numerosi dubbi al centrocampista in merito ad un'eventuale permanenza in Spagna. Dopo tanti anni anche “le Ramblas” possono stancare e, a conti fatti, appare fisiologico anche per un talento cristallino “immatricolato” nel 1988 cercare nuovi stimoli.

 

La Juventus, nel corso del prossimo mercato estivo, avvierà una politica di rafforzamento della linea mediana e della retroguardia. In fondo, l'arrivo di Sead Kolasinac, in scadenza di contratto con lo Schalke 04, e l'ingaggio di Rincon sono la spia di manovre ben più elaborate e qualitativamente assai vantaggiose. Verratti è forse il miglior profilo sul mercato ma il suo valore ed il rischio di un'asta milionaria hanno spaventato Marotta e Paratici. La recente crisi fra Rakitic ed il Barcellona ha così consentito un'ulteriore opportunità ai bianconeri. I messaggi fra Torino e Barcellona sono costanti, Pjaca e Mandzukic continuano nel loro pressing esaltando la loro esperienza italiana.

 

Sul prezzo si potrà probabilmente ragionare, considerando i buoni rapporti fra i due club. Ragionando in spiccioli, per l'acquisto del croato potrebbero “bastare” trentacinque milioni, considerando anche un ingaggio ben al di sopra dei consueti standard torinesi. Per Verratti, invece, il prezzo di partenza sarebbe di almeno settanta milioni, con il rischio di competere, a cifre sconsiderate, con il Manchester United e con la nuova dirigenza interista, disposta a spendere quaranta milioni per Gagliardini...