La Juve chiude l'ICC con un k.o contro il Real Madrid: brilla Cancelo, buona prova di Fagioli. Szczesny incerto

05.08.2018 02:05 di Giuseppe Giannone  articolo letto 51029 volte
La Juve chiude l'ICC con un k.o contro il Real Madrid: brilla Cancelo, buona prova di Fagioli. Szczesny incerto

Szczesny 5,5- Buona la parata su Reguilon sul finire del primo tempo, e senza responsabilità sui primi 2 gol presi, imparabili. Sulla terza rete subita, la seconda di Asensio, l'impressione è che si poteva fare di più. Dal 64' Perin sv- Sul 3-1 il Real Madrid non è praticamente andato più al tiro, impedendo a Perin di mettersi in mostra. 

De Sciglio 5,5- Soffre contro Isco e il giovane Reguilon sulla fascia destra, sinistra del Real, e non riesce mai a salire in avanti con pericolosità. Prestazione insufficiente per il terzino bianconero, che, però, salva un'occasione pericolosa ad inizio ripresa. 

Benatia 5- Due errori da matita rossa per il marocchino, che ha sulla coscienza il primo e il terzo gol del Real: nella prima occasione respinge male il pallone che porta al gol di Bale, mentre, in occasione del terzo gol degli spagnoli si fa dribblare con fin troppa facilità da Asensio. Dal 64' Rugani 6- Ordinaria amministrazione quando ormai il momento peggiore per i bianconeri è passato. 

Chiellini 6- Meglio rispetto al compagno di reparto. Lotta come sempre su ogni pallone, e, in generale, non commette errori evidenti. Benatia, purtroppo, non lo supporta al meglio in questa gara. Nella ripresa va anche vicinissimo al gol. Dal 71' Barzagli 6- Vale un po' il discorso fatto per Rugani, ingresso in campo a gara ormai compromessa e, dunque, con meno pressione da parte degli avversari. 

Alex Sandro 6- Prestazione tutto sommato sufficiente del terzino brasiliano, che combina bene con Cancelo, e che, soprattutto nel primo tempo, riesce a trovare spazi interessanti in avanti. Indicazioni positive per un giocatore chiamato a dare risposte in questa stagione in caso di permanenza a Torino. 

Khedira 5,5- Si vede poco o nulla in fase offensiva, l'impressione è che il tedesco, giocatore dal fisico imponente, non sia ancora al massimo della forma. Ci aspettiamo un Khedira decisamente migliore in campionato. Dal 46' Fagioli 6- Buono l'impatto del ragazzo nel match: mette almeno 2 ottimi palloni in mezzo, mal sfruttati dai compagni. Dei giovani, è certamente il migliore. 

Pjanic 5,5 - Da un giocatore di qualità come il bosniaco ci si aspetta sempre qualcosa di più: poche le giocate illuminanti per i compagni, una delle quali, però, da calcio da fermo, aveva messo Chiellini solo davanti a Lunin. Sbaglia un controllo non impossibile nell'azione che porta Bale a trovare il gol dell'1-1. Dal 71' Leandro Fernandes 5,5 - Si sistema davanti alla difesa, recupera qualche pallone, ma, in generale, non impressiona più di tanto. Il Real, ovviamente, non è un avversario da affrontare tutti i giorni. 

Marchisio 5,5- Il Principino inizia in maniera tutto sommato incoraggiante, ma tende a spegnersi con il passare dei minuti. Troppo lento nelle giocate per mettere in difficoltà il centrocampo del Real Madrid. 

Bernardeschi 6- La Juventus gioca di più sulla fascia sinistra, e lui fatica molto, soprattutto nel primo tempo, a mettersi in luce. Molto meglio nel finale di partita, quando, in 2 occasioni, va vicinissimo al gol, cogliendo anche la traversa nel recupero. Serve, ovviamente, maggiore continuità per imporsi in questa Juve ricca di campionissimi. 

Favilli 5,5- Innesca Cancelo nell'occasione che porta al gol della Juventus, ma, da centravanti, non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso, nè, tantomeno ad andare al tiro. Anche la squadra, occorre dirlo, non lo ha aiutato a dovere. Dal 64' Matheus Pereira 5- Praticamente invisibile in campo, giocatore probabilmente ancora troppo acerbo per certi tipi di gara. 

Cancelo 6,5- Il migliore in campo per la Juventus in questa notte di ICC. L'esterno portoghese dimostra grande duttilità giocando da punta di sinistra nel tridente: propizia l'autogol di Carvajal per il provvisorio 1-0 bianconero, e va molto vicino alla marcatura personale impegnando severamente Lunin nella ripresa. Non male per un terzino di ruolo.