Commisso: "Non andrò via da Firenze come avvenne con Dante"

23.02.2024 20:40 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - FIRENZE, 23 FEB - Nel giorno del sorteggio per gli ottavi di Conference League, dove la Fiorentina affronterà il Maccabi Haifa - l'andata si giocherà in campo neutro alla Bozsik Arena di Budapest, giovedì 7 marzo alle 21, il ritorno al Franchi il 14 marzo alle 18:45 - dagli Stati Uniti il presidente Rocco Commisso, attraverso una lettera in dieci punti e pubblicata sui media del club, ha voluto analizzare il momento della squadra, tornando a ricordare alcuni concetti già sottolineati in passato. Tra i temi trattati, le critiche arrivate anche dai tifosi su squadra e società. Commisso ha sottolineato che "quando si parla della società che ho acquistato nel 2019, occorre avere ben presente la situazione che abbiamo trovato e quella che stiamo portando avanti. Nessuno mi ha costretto a comprare il club ma è altrettanto certo che nessuno mi costringerà a vendere la Fiorentina ed andar via da Firenze, come avvenne con Dante.

O nessuno potrà mai decidere, se non io, chi deve e dovrà lavorare nella Fiorentina e chi invece secondo qualcuno dovrei mandare via". Intanto, la squadra continua a preparare la gara di lunedì al Franchi contro la Lazio e oggi al Viola Park Italiano ha fatto svolgere una partitella contro l'U.18 viola. E' stato provato il giovane Infantino come esterno, vista anche l'assenza forzata di Kouame che è risultato positivo alla malaria e dovrà stare fermo per qualche settimana. (ANSA).