Chirico: "Vorremmo capire cosa è successo nello spogliatoio di Cardiff. La conferma che Max ha cannato in toto la finale: non sa vincere le finali, un dato su cui riflettere"

 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 59767 volte
Chirico: "Vorremmo capire cosa è successo nello spogliatoio di Cardiff. La conferma che Max ha cannato in toto la finale: non sa vincere le finali, un dato su cui riflettere"

Marcello Chirico, direttore di Top Planet, è tornato sulla finale di Cardiff sul suo profilo facebook. Ecco il suo lungo post: 

"Ditemi la verità. Giuratemi che - dopo quella maledetta finale di Cardiff - non vi siete chiesti, neanche per un minuto, cosa fosse accaduto in quello spogliatoio alla fine del 1° tempo. Giuratemelo, altrimenti non ci credo. Perché ancora adesso, a distanza di quasi 3 settimane da quell'infausta serata, in tanti vorremmo saperlo. E siccome in quello spogliatoio non c'eravamo né io né voi, dobbiamo cercare di capirlo attraverso indizi e testimonianze.
A fornirci del materiale a riguardo è stato di recente proprio Massssimiliano, a margine di una cena in un noto locale livornese insieme ad alcuni colleghi delle principali testate sportive nazionali. Dichiarazioni virgolettate, non riportate da terzi. Quindi, autentiche.

DOMANDA : Hai rivisto la finale?
RISPOSTA: «Certo: primo tempo molto bene, e il secondo, beh.. All’intervallo stavano operando Mandzukic alla caviglia e c’era Pjanic con un ginocchio ballerino, che non voleva rientrare. Il Real ha capito che ci poteva fare male e ce l’ha fatto».

Breve, ma indispensabile, precisazione per quelli sempre pronti a buttarti giù dal carro non appena ti azzardi a muovere critiche a qualcuno della Juventus: sul carro c'ero,ci sono e ci sarò sempre, perché AMO la Vecchia, anche se la mia professione mi impone di commentare e analizzare ciò che accade. A questo proposito, i soliti noti evitassero di darmi lezione di giornalismo perché 1. non ne ho bisogno 2. non sanno nemmeno di cosa si stia parlando.

Torniamo alla cena con Max e alle sue parole. Colleghi presenti mi hanno assicurato che Allegri , mentre le pronunciava, era lucido, per nulla alticcio nonostante il buon vino servito a tavola e che quelle parole le ha dette veramente. Le sintetizzo: avevo 2 giocatori acciaccati e li ho rimandati in campo ugualmente, uno pure contro la sua volontà.

Ritenendo Masssssimiliano un allenatore capace e intelligente, questa confessione conferma ciò che ho pensato alla fine di quella partita: Max l'ha cannata in toto. Dalla formazione iniziale, al modulo, all'incapacità di effettuare contromosse vincenti a gara in corso, fino ai cambi.
Capisco anch'io che la panchina era quella che era, e proprio Cardiff ha evidenziato in maniera inequivocabile il gap tra le nostre seconde linee e quelle del Real. Però, come si dice, meglio un asino vivo che un dottore morto. In altre parole, meglio un Lemina ( o qualcun' altro) efficiente a un Pjanic rotto.
Avremmo perso lo stesso, ma almeno avremmo provato a giocarcela con 11 giocatori interi.
Concedere ben 2 titolari non al Palermo ma al Real Madrid, significa avergli servito la Champions sul piatto prima ancora di giocare il 2° tempo. Un vero e proprio autogol.

Dichiarare apertamente di aver mandato in campo 2 giocatori menomati, non è un'attenuante, al contrario la conferma di aver commesso un errore grave.
Così come quello di aver insistito a non aggiungere un terzo centrocampista quando i tre fonemi blancos hanno iniziato a macinare gioco, o il non aver capito che l'uomo da marcare era Isco (che ci ha fatto ammattire) e il non aver provato a sottrarre Dybala dalla gabbia costruitagli a tutto campo da Zidane. Errori a catena.

Rispetto e stimo Masssssimiliano perché in tre anni ci ha fatto vincere 7 trofei e fatto maturare la squadra in ambito continentale, però - mi spiace dirlo - le finali non le sa vincere. Doha compresa. E' un dato di fatto su cui riflettere, e la clausola posta dalla società sul rinnovo mi pare sia proprio frutto di ragionamento collettivo".