TASTIERA VELENOSA - PAROLA D'ORDINE LAVORARE, IN TANTI SI GIOCANO LA JUVE

19.01.2021 18:22 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA  - PAROLA D'ORDINE LAVORARE, IN TANTI SI GIOCANO LA JUVE

Quando perdi come domenica sera, abbassi le orecchie, impacchetti e porti a casa, perchè c'è poco da dire. Se con la Fiorentina avevamo dato un'alibi, forse sbagliando, parlando di episodi arbitrali e avevamo fatto lo stesso in altre partite, ora c'è poco da dire, la Juventus ha perso perchè meritiva di perdere e attulamente non è al livello delle rivali, dal centrocampo ad altri ruoli, forse quei tre famosi acquisti, di cui parlavamo in estate.

Parola d'ordine lavorare, non parlare più di scudetto e vincere le partite, senza fare proclami, sempre che si voglia ancora puntare ai traguardi grossi, mentre per quelli intermedi c'è sempre tempo.

La prima parte di stagione sta finendo e c'è l'impressione che in tanti si stiano giocando la Juve, non solo i giocatori.

PIRLO - Andrea Pirlo gode della fiducia della squadra, della dirigenza, ma fino a che livello, fino a che limite? La sensazione è che i bonus siano finiti e che le prossime gare saranno importanti, la corsa alla Champions non è semplice e non è detto che questa squadra ci possa arrivare tranquillamente, a meno che non si svegli, in modo forte, rapido e duraturo. Il primo, però a svegliare i suoi deve essere Pirlo che a volte sembra morbido, o forse è un'apparenza, altre sembra commettere errori potenzialmente pesanti. Un esempio? Frabotta contro Hakimi era l'unica soluzione possibile?

DIRIGENZA - anche per la dirigenza il tema è delicato. Ci sono dirigenti che hanno vinto nove scudetti e che nessuno vorrebbe toccare ma qualche errore in estate è stato commesso, non ci sono i soldi? Giusto, ma serviva più un centrocampista o un esterno d'attacco, poi una domanda è d'obbligo, ma Khedira non sarebbe servito a questo centrocampo. Lo si paga per niente, almeno uno spezzone forse poteva farlo.

GIOCATORI - infine, i giocatori, tutti sotto esame, ma veramente tutti, ancora una volta. Ramsey, Bernardeschi, Bentancur, Rabiot, tanto per fare alcuni nomi, ma non solo loro anche senatori che potrebbero chiudere il ciclo. Bisogna capire da chi e come ripartire, ma se la Juventus non dovesse centrare gli obiettivi, vale a dire non vincere nulla e rischiare la Champions, allora tutto potrebbe accadere.

A questo scenario non vogliamo pensare, la Juventus può rialzarsi, ma serve una cosa sola, lavorare, parlare di meno e dimostrare in campo, anche con forza, coraggio e determinazione, dove si vuole arrivare.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve