TASTIERA VELENOSA - NON NASCONDIAMO LA TESTA SOTTO LA SABBIA

17.04.2019 19:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TASTIERA VELENOSA - NON NASCONDIAMO LA TESTA SOTTO LA SABBIA

Ci sono volte quando perdi che devi alzarti e fare gli applausi agli avversari, ma devi anche sederti e riflettere su come migliorare la squadra. La Juventus esce come era già successo al Real Madrid, con le ossa rotte contro l’Ajax di Ten Hag, una sconfitta pesante perche quest’anno come non mai c’erano gli ingredienti per andare fino in fondo, un campionato praticamente vinto, una rosa forte e l’arrivo in estate di Cristiano Ronaldo. Insomma, la delusione c'è ed è veramente forte, ma pone anche dei grandi interrogativi sul futuro perchè non vogliamo minimamente mettere la testa sotto la sabbia e pensare che uscire così in questo modo contro l’Ajax sia una cosa normale. 

DISFATTA -  una sconfitta così, non è una disfatta nel punteggio quanto nel modo in cui è arrivata la sconfitta, perché l’Ajax ha dominato nel secondo tempo, ha messo la Juventus in un angolo e l’ha presa a schiaffi, andando vicino s segnare più dei due gol effettivi. Non mettere la testa sotto la sabbia porta ad analizzare gli errori, dalla condizione atletica, alla mancata marcatura su De Ligt.

Massimiliano Allegri e la società dovranno pensare, non è bastato Cristiano Ronaldo, non è bastato in questa fase di stagione lavorare solo per la Champions... nessun processo ma un’analisi serena perche’ l’eliminazione con l’Ajax è una delle peggiori degli ultimi anni. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e sulle ultime news bianconere e di mercato