TRE GOL FATTI, SOLO UN ANNO COSI', LA DIFESA ANCORA PEGGIO!

13.09.2021 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
TRE GOL FATTI, SOLO UN ANNO COSI', LA DIFESA ANCORA PEGGIO!
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Juventus ha segnato solo tre gol, due ad Udine ed uno a Napoli, zero con l'Empoli. Ne ha subiti cinque, due con Napoli ed un Udinese ed uno con l'Empoli. Situazione difficile,  che segnano il peggior inizio dell'era dei tre punti bianconera.

Mai cos' male in difesa, solo un anno cos' male in attacco.

ATTACCO MALE - I bianconeri hanno segnato tre volte, una con Dybala e Cuadrado, assenti rimpianti a Napoli ed uno con Morata. Solo nel 2008-2009 avevano segnato così poco, tre reti, ma i punti erano ben sette. Nel 2015-2016 i punti erano sempre e solo uno, ma i gol erano uno in meno, due. Insomma, in attacco si poteva fare peggio, ma si dovrà fare meglio, perchè così non si andrà lontano.

DIFESA PEGGIO - se l'attacco non sorride, la difesa piange, la peggior partenza in assoluto nella storia dei tre punti. Nel 2015-2016 i gol subiti erano quattro, come nel 2010-2011, ma i punti erano ben sette, quattro anche nel 2007-2008 con sei punti e quattro gol subiti anche nel 2003-2004 con sette punti e nel 1998-1999 con sei punti. 

Mai una difesa era stata battuta così tanto nell'inizio di campionato nell'era dei tre punti e su questo dovrà lavorare Massimiliano Allegri. La soluzione non è semplice ma nemmeno impossibile. Cosa serve? Primo attenzione maniacale del portiere, partendo dalle base, le respinte mai più centrali ma laterali ad uscire  mai più dribbling o giocate strane nei retropassaggi, serve giocare semplice, magari in modo scolastico ma ora non si può sbagliare nulla, serve semplicità, nulla di difficile. Stesso discorso, poi, vale per chi difende, ad ognuno il suo ruolo, Kean in area a saltare era utile se marcava qualcuno ma così senza senso no.

Allegri deve mettere ordine ma quattro delle cinque reti subite se l'è create la Juventus con errori individuali, per correggerli serve concentrazione, maniacalità e voglia di vincere.

I numeri oggi sono impietosi, la settimana prossima vedremo se questa squadra riuscirà a migliorarli o continuerà nella spirale della negativià, siamo convinti che se ne possa uscire, ma serve uno sforzo immenso da parte di tutti.