JUVE KO CON GLI SPURS, QUALCHE SEGNALE, BENE HIGUAIN

21.07.2019 15:30 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
JUVE KO CON GLI SPURS, QUALCHE SEGNALE, BENE HIGUAIN

La Juventus di Sarri debutta in amichevole contro il Tottenham, una gara non semplice contro la formazione finalista di Champions. 

Il neo tecnico bianconero punta su Buffon con difesa formata da Cancelo, Bonucci, Rugani e De Sciglio, centrocampo con Matuidi, Pjanic, Emre Can, mentre in attacco il trio è formato da Bernardeschi, Ronaldo e Mandzukic.

Partita con un buon ritmo e prima occasione per Son con parata di Buffon, risponde Ronaldo che scalda il pubblico. Cresce il pressing degli Spurs con gli inglesi che passano alla mezz’ora. In vantaggio la formazione di Pochettino, Parrott va al tiro, para Buffon ma il pallone resta nella zona di Lamela e da 2 passi, riesce ad insaccare senza troppi problemi.

Prova a reagire la Juventus, Cristiano Ronaldo il più pericoloso e quello che accende Singapore. Bianconeri, che non riescono ad essere pericolosi e Spurs meritatamente avanti. 

Nella ripresa entrano Higuain, Rabiot, Szczesny e Demiral. Si fa vedere subito Higuain. Tottenham che riparte e con Lucas Moura va vicino al gol, l’arbitro grazia De Sciglio. 

Prima conclusione della Juventus al minuto 52 con Bernardeschi, risponde a Lucas Moura che tira fuori di poco. 

Partita che diventa più spettacolare con più spazi.  Higuain pareggia. Il Pipita segna la prima rete del precampionato e forse recupera posizioni. Bella azione e tiro secco battendo Gazzaniga.

JUVE AVANTI - La Juventus passa avanti con una bella azione di Mattia De Sciglio che crossa bene per Ronaldo che segna subito con un tiro di prima intenzione. Bella reazione della Juventus. Entra la minuto 62 Matthijs De Ligt per Bonucci ed esce Cristiano Ronaldo.

Pareggia il Tottenham, errore di De Sciglio che serve Ndombelé, bell’assist filtrante per Lucas Moura che pareggia.     

Partita aperta con Higuain e Cancelo che fanno vedere buone cose, Bernardeschi che si sposta più avanti creando pericolosità. Escono Pjanic, De Sciglio ed entrano Muratore, Kastanos. Higuain diventa capitano e va vicinissimo al gol. Le due squadre sono molto stanche nel finale. 

Il Tottenham passa a due minuti dalla fine, Rabiot perde un pallone sanguinoso, prodezza di Harry Kane che da centrocampo tira al volo e batte Szczesny. Finisce dopo 4 minuti di recupero, prestazione convincente a tratti della Juventus, meglio il secondo tempo del primo, si è visto qualche tratto di Juve, ma siamo solo all’inizio. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve