JUVE BELLINA MA PER VINCERE SERVE IL CINISMO

04.03.2024 00:05 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
JUVE BELLINA MA PER VINCERE SERVE IL CINISMO
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri ha sorpreso nella gara con il Napoli, aveva parlato di una formazione chiusa, ma alla fine nel primo tempo ha Juventus ha preso gol, ma ha anche avuto una serie di occasioni clamorose con tre divorate da Dusan Vlahovic che stranamente è stato meno efficace dell’ultimo periodo dove trasformava in oro tutto quello che toccava. 

Il primo tempo ha visto occasioni per il Napoli, ma anche per la Juve con un centrocampo molto positivo e propositivo, con Miretti bravo a creare ma anche sprecare nelle conclusioni e con Alcaraz un po’ impreciso ma reattivo. Ottimo il Chiesa del primo tempo, ispirato ed ispiratore. 

Nella ripresa la Juventus non ha rischiato nulla, ha ottenuto il pari ed ha sbagliato altre tre grandi occasioni, che in totale fanno sei.

Possiamo dire di non aver mai visto in stagione la Juventus sbagliare così tanto e creare così tanto in trasferta, ma le grandi squadre sono quelle che segnano e che sono ciniche, e sopratutto che a pochi minuti dalla fine non commettono ingenuità difensive, ma la partita e l’errore è anche frutto della voglia di sfruttare il progetto giovane che sappiamo ti porta molto ma ha anche limiti di esperienza. 

A Napoli la Juventus ha fatto una delle migliori partite recenti, ha sbagliato una cosa, vale a dire la gestione della fase conclusiva, ma questo è il passo finale che divide e separa una squadra buona da una squadra di primissimo livello, una differenza che sembra banale ma che è sostanziale per vincere trofei. 

A chi dice sempre che la Juve gioca male, questa volta non avrà molto da ridire, purtroppo se sbagli i gol non vinci e se non sei perfetto in difesa, perdi. 

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve