ESCLUSIVA TJ - Gianluca Paparesta: "VAR riduce errori, necessaria però costante uniformità di giudizio. E su Orsato in Juve-Roma..."

25.10.2021 15:30 di Luca Cavallero   vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Gianluca Paparesta: "VAR riduce errori, necessaria però costante uniformità di giudizio. E su Orsato in Juve-Roma..."
TuttoJuve.com
© foto di Federico Gaetano

In merito alla tempeste mediatica post Inter-Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Gianluca Paparesta, ex direttore di gara.

Come giudica l'episodio relativo al rigore su Alex Sandro?

"Secondo me bisogna fare chiarezza su altri aspetti di carattere metodologico".

Quali?

"Per esempio sul fatto che il Var è sicuramente uno strumento ausiliare, che ha portato grandi benefici. Però non ne deve essere fatto un utilizzo difforme da un direttore di gara a un altro".

Si riferisce all'arbitraggio di Mariani?

"Assolutamente no, la mia è una considerazione generale. Bisogna porsi un obiettivo, nemmeno troppo sul lungo termine: deve esserci più unifromità possibile di giudizio. Altrimenti le controversie sorgono proprio su questo".

C'è chi ritiene che il Var sia diventato, di fatto, una sorta di moviola in campo...

"Ecco, solamente perchè manca uniformità di giudizio tra le varie partite. Ieri è stato fischiato calcio di rigore su Alex Sandro? Benissimo, da ora in poi allora quell'episodio lì deve essere sempre calcio di rigore, in qualsiasi partita. Bisogna far sì che possibili episodi similari non debbano essere messi costantemente in paragone, a causa di eventuali decisioni differenti prese".

E se il direttore di gara non lo decreta in tempo reale?

"In virtù del precedente, il Var glielo deve segnalare".

Reputa il Var uno strumento poi così ausiliare trasversalmente? Certi arbitri di "nomea" - come Orsato lo scorso turno - continuano a esser messi in discussione per il loro operato...

"Con la chiarezza si risolvono le cose. Con il Var si sono ridotti gli errori. E' utile che la comunicazione tra i direttori di gara sia costante. Mi permetto però di dire che Orsato, attenendomi alle sue dichiarazioni trapelate, ha sbagliato nel sostenere che sul calcio di rigore non c'è mai vantaggio".

Crede che si possa correre il rischio di entrare in una "dinamica di competizione" tra i direttori di gara medesimi?

"Assolutamente no, gli arbitri sono professionisti assoluti. Attraverso il confronto e il richiamo all'uniformità, credo che anche i direttori di gara ne giovano".

Si ringrazia Gianluca Paparesta per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.