CARTELLINO GIALLO PER TRE

02.04.2021 06:45 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
CARTELLINO GIALLO PER TRE
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Cartellino giallo per due, Paulo Dybala e Weston McKennie, cartellino arancione per un altro, il brasiliano Arthur. Se non ci sono problemi bisogna andarseli a cercare, questo è il pensiero che abbiamo se ragioniamo sul festino, cena allargata forse sarebbe meglio definirlo o ritrovo, che ha coinvolto dieci persone a casa McKennie. 

Un'ingenuità, una mancanza di rispetto, un errore grave, sicuramente una mancanza di responsabilità da parte di tutte le persone coinvolte. 

La cosa particolare è che stiamo parlando di due calciatori, nello specifico, Paulo Dybala ed il brasiliano Arthur che fino ad ora hanno avuto qualche problema fisico e che dovrebbero, forse pensare più a ritornare disponibili nel più breve tempo possibile che ad altre cose.

L'ingenuità c'è, li capiamo sono ragazzi, ma se tutti rispettano le regole e le indicazioni, così come il coprifuoco, allora, perchè i calciatori della Juventus non lo devono fare?

MOMENTO DI PRENDERE DEI PROVVEDIMENTI - è il caso di prendere dei provvedimenti, la Juventus deve intervenire e farlo in modo pesante nei confronti di coloro che si sono resi protagonisti di questi episodi. 

PUGNO DI FERRO -  in una stagione dove sta succedendo di tutto, tra infortuni, squalifiche, casi di covid e altri episodi sicuramente bizzarri, per non dire altro, ci vuole un segnale da parte della società che deve far capire che certi comportamenti non sono ammissibili in generale, ma tanto meno in una situazione dove bisogna essere uniti e soprattutto concentrati sugli obiettivi che restano.

Il fatto che poi l'episodio abbia colpito calciatori che devono tornare da problemi fisici è ancora più grave e testimonia che qualcosa non sta girando nel verso giusto.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve