AVVERTIMENTO PARATICI

18.02.2020 01:05 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
AVVERTIMENTO PARATICI

Fabio Paratici non ci sta alle critiche anche perché conosce bene quelle che sono le dinamiche di un campionato e anche le prospettive della Juventus.

I campionati non si vincono in estate, a gennaio o a marzo, ma a maggio e chi pensa diversamente forse non ne ha mai vinto uno: “Ricordo che in tutti gli altri anni i campionati non si sono mai vinti a marzo o ad aprile, ma sempre a maggio. Quindi è tutto normale".

La Juventus e’ abituata a lottare e soprattutto a vivere sotto pressione: “

PRESSIONE -"Noi la pressione intanto ce la mettiamo da soli, perchè quando sei un professionista di alto livello ti aspetti tanto da te stesso inannzitutto. Poi alla Juventus la pressione ce la mettiamo ancora di più da soli per il club che rappresentiamo, quindi la pressione degli altri cambia poco.”.

In questi settimane abbiamo visto una squadra po’ meno carica rispetto al solito anche se non sa se è perché sia stanca o perché probabilmente ha fatto magari una preparazione diversa, lo sapremo  solamente in futuro.

Tuttavia bisogna dare fiducia a questa società che ha lavorato bene in questi anni che vado ben 16 titoli in otto anni quindi ci sarà almeno un minimo credito da dare, no?

TANTI TITOLI - Lo stesso Paratici però accetta il confronto e la sfida: “Credo che alla Juventus siamo ogni giorno tutti in discussione. E' questo il decimo anno che io sono qua, la decima stagione, sono 8 anni che vinciamo, abbiamo vinto 16 titoli in 8 anni e siamo comunque stati ogni anno in discussione, è esattamente come gli altri anni".

Le gare verità, però si avvicinano. Succederà anche il prossimo fine settimana quando la Juventus comincerà ad affrontare le sfide di Champions League e dovrò obbligatoriamente fare una grande prestazione per poter andare avanti nella competizione che ritieni più importante.

In ogni caso la dirigenza e lo stesso Fabio Paratici non vanno messi in croce, in questi otto anni hanno dato dimostrazione di essere i migliori e solo a fine stagione potremo dare un giudizio più completo senza dimentica i successi, ma non è detto che possano avere ragione ancora loro. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve