ALLARME ROSSO! NON PARLIAMO DI RIGORI E NON STRUMENTALIZZATE LA FRASE DI SARRI!

27.02.2020 12:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ALLARME ROSSO! NON PARLIAMO DI RIGORI E NON STRUMENTALIZZATE LA FRASE DI SARRI!

Allarme rosso per la Juventus. I bianconeri escono sconfitti da Lione, sconfitta a dire la verità assolutamente rimediabile, tuttavia, quello che preoccupa non è tanto il punteggio, quanto l'atteggiamento del primo tempo e le continue partite sbagliate che sta inanellando la Juventus in questo periodo.

Se fosse solo sconfitta di Lione parleremmo di caso sporadico e momentaneo, ma non è così, la partita di Lione arriva dopo la sconfitta di Verona, che era arrivata dopo la sconfitta di Napoli, sempre in trasferta, sempre con un atteggiamento troppo passivo.

La Juventus a Lione ha regalato un tempo, è arrivata scarica, quasi con voglia di passeggiare, convinta che la partita sarebbe girata dalla sua parte facilmente, cosa che così non è contro avversari che sono a volte peggiori complessivamente ma corrono di più. Il Lione nella prima frazione ha corso il doppio, il triplo dei bianconeri assalendo la diligenza, trovando una traversa e la rete che è un mix di sfortuna con un giocatore infortunato e di disattenzione su un pallone laterale ed un uomo lasciato libero di colpire.

ALLARME ROSSO - l'allarme però è rosso, la difesa, concede forse meno, ma prende sempre gol, in attacco se non segna Ronaldo, gli altri fanno poco, i cambi incidono ma non come dovrebbero ed il centrocampo va a sprazzi con Rabiot che dopo alcune prove positive ha steccato nettamente la prova del nove in terra natia.

Senza parlare di Danilo, un calciatore, che sembra buono per il compitino ma che ieri ha mostrato tutti i propri limiti, troppo poco abile per essere offensivo, troppo svagato e disattento per essere difensivo, insomma al momento insufficiente.

Si doveva fare meglio, anche se mancano, forse due rigori, ma gli episodi se sei più forte li porti dalla tua parte ed il primo tempo di ieri rimane ingiusticabile. Nel frattempo si legge di gente che strumentalizza la frase di Sarri sui rigori, sbagliata solo per trovare alibi, poi ovvio che se al Var ci fosse stata una persona attenta ne avrebbe dato almeno uno.

Parliamo di una squadra ancora in gioco su tutti i fronti, ma far suonare ora l'allarme è un campanello giusto perchè i buoi non sono ancora scappati, ma se non si sta attenti, fuggiranno via tutti, come i titoli stagionali. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve