ESCLUSIVA TJ - Ag. Vucinic: "Sbagliato valutare Mirko per il numero di gol. Quelli che fa pesano sempre, da quando ha 17 anni"

18.03.2012 13:10 di Gaetano Mocciaro  articolo letto 6714 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
ESCLUSIVA TJ - Ag. Vucinic: "Sbagliato valutare Mirko per il numero di gol. Quelli che fa pesano sempre, da quando ha 17 anni"

In esclusiva per TuttoJuve.com l'agente di Mirko Vucinic, Alessandro Lucci, commenta la prestazione maiuscola del montenegrino, grande protagonista della serata di Firenze.

Alessandro Lucci, ieri si è visto un Vucinic forse alla miglior prova in maglia Juve

“Questo non sta a me dirlo. Ognuno ha un giudizio e molto soggettivo. Quel che posso dire è che la Società è soddisfatta delle performances di Mirko ed è un elemento fondamentale. Poi, nella vita tutto si può migliorare, lui sta trovando più facilità nella zona conclusiva ma le sue prestazioni sono sempre state utili”.

Le critiche che sono sempre state avanzate sono state riguardo il suo apporto in fase realizzativa

“Mirko è un attaccante atipico e per questo è un errore considerarlo per la quantità di gol che fa. Ha altre caratteristiche rispetto a un centravanti classico: ha giocato da esterno ed è più duttile, mobile, dall’ampio raggio d’azione e credo sia normale che non risulti un attaccante dall’altissimo numero di reti. I suoi gol, poi, sono pesanti in qualità, dal punto di vista dei risultati, ed è quando ha 17 anni che ha spesso deciso le gare importanti” .

Ha avuto modo di complimentarsi col ragazzo dopo la prova di Firenze

“Si, ci siamo sentiti ma Mirko vive tutto con serenità ed era tranquillo anche prima. Ripeto, l’importante è che il club e i compagni siano soddisfatti. La sua grande forza è la normalità e lavora sempre per raggiungere il traguardo che non diciamo per scaramanzia. Poi, per segnare 15 reti e non raggiungere l’obiettivo è meglio farne qualcuno in meno, pesante, e arrivare a centrarlo, l’obiettivo. Mirko ci metterebbe più di una firma”.

A Roma molti ricordano come sia stato spesso decisivo in primavera, specie due stagioni fa quando fu tra i trascinatori in un campionato che vide i giallorossi sfiorare la vittoria

“Ricordo quella stagione, però preciserei che Vucinic in realtà partì da novembre facendo 5-6 mesi a grandi livelli. Credo che anche al primo anno di Juve stia dimostrando molto utile e sebbene non  risulti a volte come finalizzatore contribuisce a scardinare le difese avversarie”.