ESCLUSIVA TJ - Federico Casotti: "Nenê alla Juve? Uno così con Conte non durerebbe nemmeno un mese. Sicuri che non sia meglio Giroud di van Persie?"

13.06.2012 08:00 di Gaetano Mocciaro   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Federico Casotti: "Nenê alla Juve? Uno così con Conte non durerebbe nemmeno un mese. Sicuri che non sia meglio Giroud di van Persie?"

Federico Casotti, giornalista di Sportitalia e voce della Ligue 1, commenta l'accostamento del brasiliano Nenê alla Juventis, dopo le dichiarazioni del suo agente a un'emittente francese. Attento conoscitore delle vicende del Paris Saint-Germain e autore dell'ebook: "Parigi non è stata fatta in un giorno - La stagione del PSG: come spendere 100 milioni in un anno, non vincere nulla ed essere (tutto sommato) contenti", Casotti ci spiega pregi e (soprattutto) difetti del giocatore e le sue possibilità di vestire di bianconero. In esclusiva per TuttoJuve.

Federico Casotti, l’agente di Nenê ha fatto sapere dell’interesse della Juventus per il suo assistito. Cosa ci puoi dire sul brasiliano del Paris Saint-Germain?

“Parliamo di un giocatore che ha già 30 anni. È  famoso per i grandi gironi d’andata e gironi di ritorno molto scadenti, cosa che gli capitava anche quando indossava la maglia del Monaco. Quest’anno nonostante abbia accusato il fatto di non essere più il beniamino indiscusso del Paris Saint-Germain,  paradossalmente ha vissuto la sua migliore stagione da quando è in Francia, è stato il capocannoniere della squadra e ha mantenuto il ruolo di rigorista”.

A livello tecnico e tattico come lo possiamo collocare?

“È un trequartista mancino, può fare anche l’esterno sinistro anche se Ancelotti lo faceva girare. Quest’anno ha giocato insieme a Pastore e Menéz sulla trequarti”.

Può essere utile in una squadra come la Juventus?

“Ho delle perplessità visto che Ligue 1 a parte in Spagna ha giocato solo in squadre di basso livello. Non è un top player e non è nemmeno indicato come riserva di lusso, perché soffre molto quando viene messo in panchina. È un piantagrane e ricordo un episodio a inizio stagione quando in una partita contro il Rennes fu lasciato in panchina e fece una scenata incredibile. Soffre molto le sostituzioni , accetta malavoglia di essere uno dei tanti. Lo vedo in un club di medio livello, non certo nella Juventus. Ve lo immaginate con Conte, dopo che il tecnico lo lascia in panchina e lui gli tiene il muso? Se Ziegler non ha fatto in tempo ad arrivare alla prima giornata con la maglia della Juve figurarsi Nenê. Non durerebbe nemmeno un mese”.

C’è qualcuno della Ligue 1 che potrebbe fare al caso della Juve?

“I bianconeri hanno seguito Giroud del Montpellier. Paratici lo osservava ma è stato bocciato perché ritenuto non all’altezza. Ora, visto che proprio Giroud andrà all’Arsenal al posto di Robin van Persie mi chiedo: perché la Juve dovrebbe spendere 25 milioni per l’olandese quando potrebbe spenderne la metà per il francese, che è ritenuto proprio dall’Arsenal come il sostituto designato di van Persie? Questo significa bocciare un calciatore a priori. Chiaro che possa essere considerato più una scommessa ma se Wenger, non uno qualsiasi, si sente di rischiare perché non dovrebbe farlo anche la Juve, a maggior ragione sapendo di poter risparmiare molti soldi?”.

Credi davvero van Persie possa arrivare?

“Secondo me è possibile, però non so quanto ne valga la pena. Per l’età che ha e per il costo del cartellino e dell’ingaggio sono soldi che non ti ritornano più. Tra l’altro, se guardiamo le statistiche, solo negli ultimi due anni ha segnato tanto, storicamente non lo si può definire un vero e proprio goleador. Può farti una o due stagioni ad alto livello, ma per ovvie ragioni di età non ti può garantire un investimento sul lungo termine. Con in più il fatto che è da testare sul campionato italiano, chi lo dice che si adatterà sicuramente?”