L’INTRUSO - SZCZESNY SCALATA TOP, DAVANTI A LUI SOLO UNO?

27.03.2020 18:20 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L’INTRUSO - SZCZESNY SCALATA TOP, DAVANTI A LUI SOLO UNO?

Wojciech Szczęsny sta vivendo la sua migliore stagione in bianconero, anche se la difesa zebrata non è la migliore in assoluto, la sua stagione è stata fino ad ora senz'altro positiva e le sue prestazioni di altissimo livello.

Le statistiche lo confermano, il suo rendimento è tra i migliori in assoluto e la fiducia dei compagni cresce partita dopo partita ed è pressochè totale.

La società gli ha dato il massimo supporto, chiarendo fin da inizio stagione che lui era il primo e Buffon il secondo.

Szczensy non ha deluso, migliorando anche il suo peso nello spogliatoio, come si nota anche dalle parole sull'ultima gara giocata: "È stata una partita molto strana, giocare contro l'Inter a porte chiuse non è normale. Ma l'abbiamo vinta e festeggiata, ma senza i tifosi non è la stessa cosa. Nel calcio viviamo di emozioni e di momenti bellissimi, questo è il bello dello sport".

I dati emersi in questi giorni mostrano la bravura del portiere bianconero. Wojcech Szczesny para il 79,8% di tiri, seguito da Thomas Strakosha della Lazio (77,9%), terzo Luigi Sepe del Parma con il 77%. Al quarto posto ecco Marco Silvestri dell’Hellas Verona (76% di parate), quinto Samir Handanovic dell’Inter (75%).

In Europa, Alisson del Liverpool, con il suo 80,4%, seguito proprio da Szczesny (79,8%), terzo, Predrag Rajković (79,1%), del Reims, seguito, Hugo Lloris del Tottenham, con il suo 78,1%.

Il portiere bianconero, tra i migliori, davanti solo il mostro Alisson, che aveva preso il suo posto alla Roma e che al Liverpool ha trovato la sua dimensione. Il portiere della Vecchia Signora, tuttavia, non si scompone: "La percentuale delle parate è una statistica che non m'interessa tanto. Una delle cose che deve fare il portiere è parare, ma è solo uno dei tanti aspetti. È sempre bello stare in alto nelle classifiche, ma il lavoro di un portiere si giudica in un altro modo. Alisson al momento è il più forte del mondo, ho avuto il piacere di giocare con lui, era giovane ma si è visto subito che sarebbe diventato uno dei migliori".

L'obiettivo di Szczesny è semplice, cercare di superare il suo ex compagno e per farlo serve una sola cosa: cercare di vincere anche lui la Champions.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve