L'"INTRUSO" - SARRI FIDUCIOSO E CON BUONA NOTIZIA AL SEGUITO

23.10.2019 19:40 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
L'"INTRUSO" - SARRI FIDUCIOSO E CON BUONA NOTIZIA AL SEGUITO

Maurizio Sarri è felice, lo era meno dopo che il tiro di Higuain era andato fuori di nulla a metà del secondo tempo, ma a fine gara era sicuramente felce. Lo abbiamo visto carico e desideroso di vincere, soprattutto incitando i suoi a non fermarsi dopo la prima rete di Paulo Dybala.  

Per l’allenatore toscano una serata particolare perché la sua squadra non ha giocato male, ha creato molto ma alla fine ha rischiato ancora di non vincere. 

Il tecnico è abbastanza soddisfatto anche se non si segna tantissimo: “Oggi abbiamo fatto 28 tiri. Se avessimo fatto il 25% dei gol era tanta roba. Avremmo fatto 7 gol. 25% è una capacità realizzativa impossibile. Diciamo che stiamo segnando meno rispetto a quanto creiamo. E' anche vero però che i nostri attaccanti nelle nostre partite hanno iniziato a segnare con regolarità e questo ci lascia abbastanza sereni. Se continuiamo a produrre occasioni in questo numero soprattutto.”

GOL PRESO - Rimane ancora il problema del gol preso che sembra una costante ancora una volta alla prima occasione, una rete del tutto evitabile: Abbiamo preso un gol dal lancio del loro portiere con difensori larghi. Non abbiamo sbagliato partita, eravamo meno brillanti, siamo stati monoritmo, la giornata non era brillantissima fisicamente”.

TRIDENTE - positivo il tridente formato da Higuain, Dybala e Cristiano Ronaldo anche se sembra che sarà una soluzione parziale solo in certe occasioni: “Era la sensazione che loro non avevano la forza di ripartire e quindi si poteva azzardare la scelta. Sono stati ordinati e non era semplice.”. Il tridente, si, ma non sempre, solo quando gli avversari possono essere controllati. 

BUONA NOTIZIA - infine, la buona notizia su Douglas Costa: “è  ancora sotto controllo dello staff medico e so che gli ultimi controlli erano buoni e confortanti. Dovrebbe finire il percorso di riatletizzazione con lo staff medico penso nei prossimi giorni perché la guarigione clinica sembra in fase di arrivo, poi bisogna vedere quando arriverà la guarigione agonistica, perché uno può stare bene clinico, ma deve essere pronto per giocare. Quando lavorerà con la squadra potremo valutare. Lui normalmente è uno che ritorna anche velocemente in buone condizioni. In questo momento dire una settimana o dieci giorni mentirei perché non lo so nemmeno io. Spero nei prossimi 2-3 giorni mi sia rimesso a disposizione.”.

Per Sarri, riavere il brasiliano per questo tour de force sarebbe la miglior notizia possibile. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve