LA LANTERNA VERDE - RIVOLUZIONE CON ALLEGRI O RIASSESTAMENTO CON PIRLO?

29.04.2021 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - RIVOLUZIONE CON ALLEGRI O RIASSESTAMENTO CON PIRLO?

Ci siamo… La Juventus è davanti al classico bivio: si continua con il progetto Pirlo o si torna all’antico con il buon Allegri? La classica domanda da un milione di dollari, anzi, considerato quanto sono cambiati i tempi, da 100 milioni di dollari…
Il tifoso bianconero, dopo aver banchettato a ostriche e champagne (almeno in Italia) per nove anni, è stato costretto a sorbirsi tanti brodini caldi. La prima Juventus di Pirlo non è piaciuta a nessuno, neppure allo stesso Pirlo. Risultati scadenti a parte, la mancanza di un’identità è la colpa peggiore della gestione del Maestro (mi riferisco sempre al giocatore, mai all’attuale status di allenatore). In ballo c’è ancora molto in questa tribolata stagione, ovvero il pass per la Champions League (Paratici non ha un piano B, quindi si dà per scontato che si arrivi tra le prime quattro) e la finale di Coppa Italia (un trofeo che farebbe comunque molto comodo).
Tuttavia, una società top in Europa con la Juventus non può pensare di prendere certe decisioni troppo in là nel tempo. Chiaro, se mai il pass per la Champions League non dovesse arrivare, non ci sarebbero dubbi: addio certo a Pirlo e nuovo ciclo con Allegri (o con un altro tecnico).
E con tagliando valido per la prossima Champions League? Sicuri che Pirlo sarà riconfermato al 100%? Onestamente qualche dubbio c’è… Due ipotesi, altrettanto valide.
Ipotesi A: Pirlo resta. La sua riconferma porterebbe, inevitabilmente, ad un riassestamento del parco giocatori ma non ad una rivoluzione totale. Si cercherebbe di limare qualche errore di valutazione o, meglio, sopravvalutazione di certi giocatori e si proverebbe l’ultima corsa con CR7 al comando. Probabilmente, senza proposte valide, con Dybala ancora bianconero…
Ipotesi B: ritorna Allegri. Via ad una rivoluzione importante che il buon Allegri aveva già invocato prima di fare le valigie. Tanti attuali giocatori non verrebbero riconfermati, Allegri chiederebbe cambi radicali e qualche giocatore “con personalità”.
Ci sarebbe anche una terza ipotesi in realtà… Ipotesi C: via Pirlo ma spazio ad un tecnico nuovo. Possibile. Zidane è sempre nei pensieri di Agnelli e la Juventus ha un forte appeal sul francese. Ecco, Zidane non si accontenterebbe di una rosa “discreta”. Puntare su Zidane, significherebbe acquisti di livello top, oltre alla riconferma di CR7 al centro del progetto.
Insomma, tante opzioni… Il bello di scrivere il proprio editoriale è il poter dire ciò che si pensa senza filtri o stravolgimenti… Voto per l’ipotesi B. Non sono un amante delle minestre riscaldate, soprattutto se si parla di allenatori, ma Allegri mi pare la classica eccezione che conferma la regola. Se gli verrà data la possibilità di decidere al fianco di Paratici e Nedved, credo che potrebbe nascere una Juventus decisamente interessante. E Pirlo? Avrà altre occasioni ma non alla Juventus…