LA LANTERNA VERDE - La legge di Max… Chi non è d’accordo, si faccia da parte!

29.07.2021 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - La legge di Max… Chi non è d’accordo, si faccia da parte!

Bentornato al “mio” allenatore. Si è ripreso quello che era suo. Un po’ arrugginito nelle prime risposte (due anni di forzata pausa possono lasciare qualche scoria iniziale) ma con lo spirito di sempre. Max non è tipo da mezze misure. Non scende a compromessi come, recentemente, hanno fatto altri al suo posto. Allegri, nel bene e nel male, è una di quelle persone che, seppur con il sorriso sulle labbra, dicono quello che pensano e lo fanno con la consapevolezza di poter creare frizioni. In una sola conferenza stampa, ha fatto chiarezza su questioni che sembravano irrisolvibili. Bonucci non è la sua prima scelta come capitano, Cristiano Ronaldo si deve dimenticare buona parte delle punizioni e Dybala, ritrovato come uomo, dovrà ora dimostrare di esserlo anche in campo. Ordinato, chiaro, pulito, cosa chiedere di più? Ma avrà fatto bene? Secondo alcuni, il buon Max ha esagerato…
Non per me… Dopo Sarri sullo yatch di CR7 e Pirlo che chiedeva, a gran voce, l’aiuto dei senatori per guidare la squadra, felicissimo di riavere Allegri, uno che, ascoltati i pareri di tutti, decide con la sua testa. Che non sarebbe stato facile per Max, si sapeva… Bonucci, dopo lo splendido europeo, si sente maturo e pronto per “guidare” la Juventus in campo. Cristiano Ronaldo ha un ego smisurato, decide lui se e quando lasciare qualche calcio di punizione agli altri e Dybala, beh, Dybala è Dybala…
No, non è più così. Con Allegri, se vuoi far parte del gruppo, devi accettare determinate condizioni, anche se sei Campione d’Europa o cinque volte Pallone d’Oro o se sei noto come la Joya. E, nel caso in cui la tua decisione sia quella di non adeguarsi, non sarà una stagione semplice con Allegri come allenatore e, quindi, con l’ultima parola su ogni questione.
L’ho sempre sospettato e ora ne ho la conferma: Allegri è tornato a guidare la Juventus perché gli è stata garantita la totale supremazia su tutto e tutti. La sua conferenza stampa è un preciso messaggio a tutta la squadra: qui si fa come dico io, non c’è spazio per eccezioni…
Sabato sera sarà all’U-Power Stadium, ex Brianteo, per Monza-Juventus. Finalmente rivedrò, live, Max Allegri guidare la Juventus. Certo, è solo un’amichevole ma è comunque una gran bella soddisfazione saperlo alla guida della Vecchia Signora.
Ora due PS a cui tengo…
PS Lo anticipo in questo editoriale: se Max Allegri dovesse riuscire a farmi piacere anche gente come Rabiot e Ramsey (sempre che il gallese rimanga), sarò ben lieto di fare mea culpa e celebrare, ancor di più, il “mio” allenatore…
PS 2 Sto con Gravina (e i vertici di basket e pallavolo). Se il Green Pass ha un valore (come dicono quelli che comandano), allora tutti ma proprio tutti quelli che hanno un Green Pass devono poter assistere ad eventi sportivi. Il 50% non ha senso, così come il 25% o il 75%. Se il Green Pass è un vero “lasciapassare”, deve valere per tutti, senza limitazioni…