LA LANTERNA VERDE - Il grande dubbio: Gonzalo Higuain…

20.06.2019 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Il grande dubbio: Gonzalo Higuain…

 

LArchiviata, per fortuna, l’estenuante telenovela allenatore, alla Juventus, nei piani alti, si lavora ora sul fronte giocatori. I nomi che circolano, come sempre, sono altisonanti. Da Pogba a Milinkovic Savic, passando per Chiesa, Rabiot e tanti altri… C’è un gran fermento nell’ufficio del presidente Agnelli e in quello del fidato Paratici. C’è il desiderio di allestire una rosa ancor più forte di quella, già straordinaria, della scorsa stagione. Chiaro, per non far ammattire chi gestisce i conti societari, sarà necessario anche vendere qualche prezzo pregiato (Douglas Costa e Cancelo i sacrifici più probabili) ma non ci sono dubbi sul fatto che, all’inizio del ritiro, Sarri avrà a disposizione una squadra da sogno…
Tutto bello, tutto normale ma c’è un dubbio amletico che toglie il sonno tanti tifosi bianconeri: Gonzalo Higuain. Reduce da un’annata orribile (13 reti totali accorpando i gol segnati al Milan e quelli al Chelsea, suo peggior score dall’annata 2010/11), mitigata dal successo in Europa League (in cui è sceso in campo in una sola occasione), il Pipita, scaricato dai Blues, è pronto a tornare a Torino. Il quadro è chiaro: il bomber argentino ha ancora due anni di contratto con la Juventus. E, fortunato lui, uno stipendio da nababbo (nell’ultima, fallimentare, stagione, ha portato a casa 9,5 milioni di euro netti). La domanda sorge spontanea: Gonzalo Higuain deve far parte della rosa bianconera 2019/20? Bella domanda…
PERCHE’ DEVE RESTARE
Il Pipita è un bomber di navigata esperienza. In carriera ha segnato 295 reti in 586 partite. Ha 31 anni, quindi è in un’età ancora interessante (ha tre anni in meno di CR7). Come se non bastasse, se c’è un allenatore che può farlo tornare ai suoi livelli, quello è proprio Sarri (insieme, al Napoli, hanno fatto magie). Da aggiungere anche che, uno come Higuain, potrebbe far comodo a Cristiano Ronaldo, sempre che abbia voglia di mettersi a serviziodi Sua Maestà. E, infine, la scorsa stagione è stata, di fatto, l’unica negativa in tutta la sua carriera. Merita un’altra chance…
PERCHE’ NON DEVE RESTARE
Una sua permanenza significherebbe l’addio di un altro pezzo da novanta in attacco, probabilmente Mandzukic, idolo dei tifosi. Ha intrapreso la via del tramonto e non sembra più in grado di garantire quell’apporto di gol che l’ha sempre contraddistinto in carriera. Ha un ingaggio elevatissimo e sarebbe una riserva di lusso eccessivamente costosa. Toglierebbe spazio a Kean, giovane in rampa di lancio. Difficile il rapporto con CR7 (ha lasciato Madrid proprio per non pestarsi i piedi con il portoghese). Una sua cessione farebbe respirare anche le casse della società bianconera.
Insomma, tante ragioni per tenerlo, altrettante motivazioni per non trattenerlo. Indiscrezioni raccontano di un Higuain determinato a dimostrare, in maglia bianconera, di non essere finito. Si è tolto da Instagram, pare deciso a concentrarsi solo sul calcio. Vuole riscattarsi e lo vuole fare con la Juventus. Chiaro, è un rischio inserire anche il Pipita nel già folto pacchetto offensivo bianconero ma, onestamente, questa nuova Juventus si sta modellando proprio sul coraggio di rischiare. A conferma della voglia di azzardare da parte della società, è stato preso un certo Sarri… Mal che vada, a gennaio, alla riapertura del mercato, torneremo a parlare del Pipita in uscita…