Due gare per lo Scudetto: Milan più tosto di quel che sembra. Tanto dipende da Higuain. Mercato: canale caldo col PSG

07.07.2020 00:30 di Ivan Cardia Twitter:    Vedi letture
Due gare per lo Scudetto: Milan più tosto di quel che sembra. Tanto dipende da Higuain. Mercato: canale caldo col PSG

Ci siamo, non ci siamo. L'Inter naufraga, la Lazio frena, la Juventus scappa. Il nono tricolore di fila non è ancora lì, sul petto dei bianconeri, ma poco ci manca. Tanto, quasi tutto, passa dalle prossime due gare: stasera il Milan, sabato l'Atalanta. Se Sarri e i suoi ne usciranno indenni, sarà quasi fatta: tanto dipenderà dal non arrivare al 20 luglio, al fatidico scontro diretto, come data decisiva. Sulla gara singola, con Immobile al top, la squadra di Inzaghi è bestia tosta, complicata da affrontare. E la Juve ha tanti punti interrogativi che oggi sembrano esclamativi: nelle analisi serve equilibrio, a Torino non erano brocchi solo per aver pareggiato col Napoli, a Torino non sono insuperabili solo per aver battuto Lecce e Genoa. 

Lo stesso dicasi, nell'immediato, per il Milan. È la prima squadra "tosta" che la Vecchia Signora troverà sul suo cammino da quando il pallone è tornato a rotolare anche in Serie A. Fin qui Ronaldo & Co hanno passeggiato, ora sarà molto più complicato. A maggior ragione senza Dybala: tanto sarà sulle spalle da Higuain. Regista offensivo anche lui, ma diverso da quel 10 che è in vero e proprio momento di grazia. Ha voluto a tutti i costi tenere il bianconero sulla maglia, ora è la sua occasione per (ri)mostrarsi attaccante di razza. Quale è: sembra quasi un esubero, è un 9 che in Serie A quasi nessuno ha a disposizione. Tocca dimostrarlo. 

Due righe sul mercato. Pjanic è andato al Barcellona, ma di lui la Juve ha parlato col PSG. Il canale coi transalpini è aperto e caldo, lo dimostrano le voci su Luca Pellegrini, ma non è un mistero che a Leonardo piaccia Mattia De Sciglio. Pedine di scambio, oggettivamente. Per chi? Salvo sorprese, Icardi è un capitolo chiuso. Ma nel calcio mai dare nulla per scontato. Altrimenti, c'è Paredes che è calciatore sempre apprezzato a Torino. Alla Juve c'è da rinnovare il centrocampo, e l'argentino farebbe più che comodo.