Juventus-Lione 2-1: le pagelle. L’incredibile CR7 non basta. Higuain e Bernardeschi nulli, Cuadrado in serata no

07.08.2020 23:04 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di www.imagephotoagency.it
Juventus-Lione 2-1: le pagelle. L’incredibile CR7 non basta. Higuain e Bernardeschi nulli, Cuadrado in serata no

Szczesny 6 - Scalda subito i guantoni chiudendo in angolo un fendente di Aouar. Per il resto si vede solo in qualche uscita alta e con il gioco coi piedi.

Cuadrado 5 - Nella prima frazione resta più bloccato dietro rispetto ad Alex Sandro. Tecnicamente sbaglia tutto quello che si può sbagliare oltre a non valutare sempre la scelta migliore. Serata complicata (70’ Danilo 6 - Dà copertura al tridente pesante, poca spinta in fase d'attacco).

De Ligt 6,5 - Duello con l’amico e compagno di nazionale Depay avvincente. Il capitano dei transalpini è un osso duro che riesce a limitare aggrendendolo costantemente alle spalle ed impedendogli di girarsi e puntare la difesa.

Bonucci 6,5 - Ekambi non la vede quasi mai e buona parte del merito è sua. Va a un passo dalla gioia personale su azione d’angolo dove per poco non insacca all’angolino basso con una zuccata delle sue.

Alex Sandro 6,5 - In una serata speciale torna sui livelli a cui aveva abituato anche in fase di spinta. Si propone tanto in avanti e con cognizione di causa. 

Bentancur 6 - Un’ora da mezzala destra dove, tra le altre, effettua un recupero strepitoso su Aouar prima che l’arbitro fischi un calcio da rigore dubbio. Poi si sposta in mezzo al terzetto dove prova a coprire i buchi portati dallo sbilanciamento della squadra.

Pjanic 6 - Detta i tempi, non sempre in maniera rapida, attaccando in avanti con aggressione e cercando di legare con il reparto offensivo. Da una sua punizione il fallo di mano di Depay che induce l’arbitro a fischiare il rigore poi trasformato da CR7. Avrebbe sicuramente desiderato chiudere in maniera differente la sua esperienza in bianconero (61’ Ramsey 5 - Ha già di mezz’ora per dare il suo apporto in termini di inserimento e qualità di passaggio, non ci riesce mai).

Rabiot 6 - Strappa in mezzo al campo buttandosi sull’esterno alle spalle dei centrocampista del Lione e cercando di allargare le maglie della difesa di Garcia. Ha una buona gamba, gli manca l’ultimo passaggio o la conclusione decisiva.

Bernardeschi 5 - Il fallo da rigore fischiato dal direttore di gara è il suo ma il contatto resta dubbio. Fantastica l’azione personale che potrebbe rimettere subito la gara in pari ma, sul più bello, si dimentica di calciare in porta a due passi dalla linea di porta (70’ Dybala 6 - Poco meno di un quarto d’ora, un paio di tocchi e una conclusione dalla distanza che gli costa un riacutizzarsi del problema muscolare che lo costringe ad abbandonare il campo (84’ Olivieri S.V.)).

Higuain 5 - Viene letteralmente mangiato in avanti da Marcelo nell’occasione che porta poi al calcio di rigore del Lione. Per il resto appare sempre lento e macchinoso, mai in grado di creare grattacapi alla non impenetrabile retroguardia avversaria.

Ronaldo 8 - Prova sin da subito a lasciare il segno con un colpo di testa che no trova fortuna. Poi su punizione sfruttando la barriera aperta dei francesi, ma Lopes come un felino toglie il pallone dalla porta. Nel finale di primo tempo è lucido quando vince il duello mentale con il connazionale dal dischetto spiazzandolo. Poi nella ripresa si inventa il 2-1 che accende le speranze con una perla mancina da fuori area. É ovunque, ma da solo non può tutto.

All. Sarri 5,5 - La Juve si affida a Ronaldo e quasi nient’altro. Il portoghese fa il possibile e anche qualcosa in più, ma anche il suo infinito talento non è sufficiente. La squadra non riesce a dargli l’apporto che meriterebbe. I suoi sono lenti e fanno estremamente fatica a scardinare la difesa francese che chiudendosi a riccio respinge le avanzate bianconere. Il 2-1 non basta e a Lisbona, a coltivare un sogno, va il Lione.

L’AVVERSARIO

Lione (3-5-2): Lopes 6; Denayer 6,5 (61’ Andersen 6), Marcelo 6,5, Marcal 6,5; Dubois 6 (90’ Tete S.V.), Caqueret 6,5, Guimaraes 6,5, Aouar 6,5 (90’ Mendes S.V.), Cornet 6; Ekambi 5,5 (67’ Reine-Adelaide 6), Depay 7 (67’ Dembele 6). All. Garcia 7.