Juventus-Frosinone 4-0, le pagelle dei bianconeri: per Milik non ci sono parole. Super McKennie, è nata la stella Yildiz

11.01.2024 23:07 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Juventus-Frosinone 4-0, le pagelle dei bianconeri: per Milik non ci sono parole. Super McKennie, è nata la stella Yildiz
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Perin 6: Confermato come portiere di Coppa Italia, l’estremo difensore originario di Latina non deve mai compiere grossi interventi. La classica partita da spettatore non pagante.

Gatti 6,5: Molto propositivo anche in zona offensiva. In difesa forse commette qualche fallo di troppo, ma in generale gli attaccanti avversari non lo costringono mai a fare gli straordinari.

Bremer 6.5: Svetta in difesa, tutti i palloni alti sono suoi. Compie un paio di chiusure degne di nota e strappa applausi anche in una serata tranquilla come quella di oggi.

Danilo 6: Ancora lontano dalla condizione migliore, oggi ha avuto modo di mettere minuti nelle gambe senza doversi sforzare più di tanto. Si conferma comunque un leader in campo.

Weah 6,5: Lo statunitense appare in crescita, tante giocate degne di nota sulla fascia e qualche buon traversone per l’attacco, senza però esito positivo. Dal 71' Cambiaso 6: Riassaggia il campo in un momento int cui il match non ha mai più nulla da dire.

McKennie 7,5: tra i migliori del centrocampo, mette lo zampino sul match con l’assist decisivo per il 2-0 di Milik. Concede poi il bis nel inumale quando regala a Yildiz il pallone del raddoppio. Una prova illuminante.

Locatelli 7: un cartellino giallo preso in avvio di gara lo costringe a tenere un po’ il freno a mano tirato. Nel secondo tempo si lascia andare un po’ di più, suo l’assist per il 3-0 di Milik. Dal 64' Nicolussi Caviglia 6: mostra buonissima personalità, sfodera un bel tiro da fuori.

Miretti 7: Si conquista il calcio di rigore che sblocca il match, dialoga bene con i compagni del reparto avanzato. Regala anche un assist a Milik, ma il gol viene annullato. Lotta e lo fa bene. Dal 63' Iling 6: si vede poco a gara già decisa, ma ci mette comunque voglia.

Kostic 6,5: È ancora lontano dall’esterno ammirato l’anno scorso. Non brilla, ma comunque quando affonda si fa sentire.

Yildiz 7: Ha le stimmate del campione. Per quasi tutto il match lo si vede appena, poi quando serve tira fuori il colpo da fuoriclasse. È nata una stella. Dal 78' Nonge s.v.

Milik 8.5: Oggi non ci sono parole. Segna tre gol, ne realizza un quarto che viene poi annullato, mostra il repertorio completo. Una prestazione da incorniciare che vale la semifinale di Coppa Italia. Dal 62’ Vlahovic 6: non alza mai il ritmo, ma la partita è già finita quando entra in campo.