Juventus-Bologna 2-0 - McKennie cowboy, Arthur prestigiatore. Cuadrado ha trovato la "Cuadra". Bernardeschi è il peggiore in campo

24.01.2021 15:00 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
Juventus-Bologna 2-0 - McKennie cowboy, Arthur prestigiatore. Cuadrado ha trovato la "Cuadra". Bernardeschi è il peggiore in campo
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

SZCZESNY 6.5 - L'ottimo momento di "Tek" prosegue nel migliore dei modi, anche oggi è decisivo ai fini del risultato. In particolare è bravissimo ad opporsi a Cuadrado che si traveste da attaccante avversario e prova a sorprenderlo con un colpo di testa da zero metri. Ciò che colpisce è la sua sicurezza, oltre che il muro eretto per non far segnare gli avversari. GARANZIA.

CUADRADO 6.5 - Un moto perpetuo, un giocatore mai domo che corre dal primo al novantesimo senza mai sentire gli effetti della stanchezza. Non so se sia capace di utilizzare la tecnica dell'immagine residua di Goku, perché Juan lo troviamo protagonista in attacco e poi ancor più decisivo in un ripiegamento difensivo in grado di togliere palla a Barrow. HA TROVATO LA CUADRA.

BONUCCI 6 - Qualche buon ripiegamento difensivo e la sensazione di non essere mai in difficoltà nell'uno contro uno, complessivamente è sufficiente la prova di Leo. 

Dal 77' DE LIGT sv - 

CHIELLINI 6 - L'unico errore della giornata si verifica quando Barrow gli prende il tempo, lì Giorgione deve spendere il fallo tattico. Ma sappiamo tutti che la perfezione non esiste, nemmeno per lui. Non risente della quarta partita consecutiva disputata, il suo rientro ha dato maggior sicurezza a tutto il reparto. In attesa del miglior Chiellini, Pirlo fa bene a non rinunciare a lui.

DANILO 6 - Lo si vede meno del suo compagno di fascia, però quando deve uscire palla al piede non si fa problemi. La sua personalità e il suo temperamento lo rendono un giocatore difficilmente da lasciar fuori, anche quando avrebbe bisogno di un po' di riposo.

MCKENNIE 7.5 - Il migliore in campo. Senza sé e senza ma. Oggi la Juventus non può rinunciare a Weston, un giocatore totale che rappresenta alla perfezione quel che è diventato il calcio moderno. Il gol è solo l'ennesima ciliegina sulla torta di una prestazione sontuosa, la Juve fa bene a leccarsi i baffi e il riscatto, che avverrà molto presto, sarà la giusta ricompensa per il talento a stelle e strisce. COWBOY.

Dal 91' DEMIRAL sv

ARTHUR 7 - Non gliela levi mai. Le statistiche di questo ragazzo toccano vette altissime, la sua prestazione è il continuo di quanto già si era visto contro il Napoli. E' il re del centrocampo, Pirlo gli ha affidato le chiavi in mano e non si sta sbagliando nella scelta. PRESTIGIATORE.

Dal 77' RABIOT 6 - L'unico dei subentrati, il triplice cambio del quarto d'ora finale, a meritare il voto. Il suo apporto a gara ormai decisa si sente poco, però è degna di nota la buona discesa con cui impegna Skorupski.

BENTANCUR 6.5 - Una tacchettata all'inizio poteva rovinare la partita di Benta, poi si riprende e sfodera una prestazione più che sufficiente. Insieme ad Arthur forma una coppia di centrocampo di sicuro affidamento, l'uruguaiano in particolare è bravo nella fase di interdizione e qualche volta si affaccia pure in fase offensiva.

BERNARDESCHI 5.5 - Sembra totalmente un altro giocatore rispetto a quello che conquistò ed ammaliò la dirigenza bianconera nell'estate del 2017. Nessuno gli rimprovera la mancanza d'impegno, ma ciò che colpisce è sempre l'insicurezza con cui Berna non è mai incisivo nelle giocate offensive che propone. 

Dal 66' MORATA 6 - Il suo ingresso in campo cambia gli equilibri offensivi della Juve, con Morata c'è più profondità e non è un caso che il gol nasce da un corner conquistato proprio dallo stesso spagnolo. 

KULUSEVSKI 6.5 - Sempre nel vivo della partita, ruba l'occhio per la maniera in cui riesce sempre a destreggiarsi palla al piede. Forse paga il troppo rispetto nei confronti dei suoi compagni, poteva azzardare qualche conclusione in più. L'unica nota negativa è l'ammonizione che lo costringerà a saltare la sfida di Genova contro la Sampdoria.

Dal 77' RAMSEY sv

RONALDO 6 - Non è un Ronaldo brillante, già contro il Napoli in Supercoppa non aveva convinto nelle prestazioni. Meglio, però, poter far a meno del portoghese in questo tipo di partite rispetto alle altre dove, probabilmente, conterà molto di più il suo apporto.