Juve-Genoa 2-1, le pagelle. Il motore è Dybala, Bonucci tuttofare e CR7 decisivo anche in giornata no. Male Rugani

30.10.2019 23:00 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juve-Genoa 2-1, le pagelle. Il motore è Dybala, Bonucci tuttofare e CR7 decisivo anche in giornata no. Male Rugani

Buffon 6: nulla può sul tiro beffardo di Kouame. Attento nelle altre circostanze.

Cuadrado 6: coinvolto spesso, è sempre un riferimento, ma non riesce a creare situazioni pericolose con costanza come al solito.

Bonucci 7: regge la difesa da solo, segna il gol del vantaggio e nel finale supporta anche l'azione offensiva.

Rugani 5: rischia al 38', quando deve spendere un fallo rischioso per rimediare a un suo grave errore, e in generale trasmette una costante sensazione di insicurezza, percepibile nel costante timore di provare la giocata quando serve prendersi qualche rischio. Nel finale rischia la frittata su Pinamonti.

Alex Sandro 5.5: pesa il pallone perso in uscita da cui nasce il gol del pari genoano. Per il resto, però, è attento, partecipe e pulito nelle giocate.

Khedira 5.5: si impegna e ci prova, ma viaggia a ritmi troppo bassi (61' Ramsey 5.5: qualche buon tocco, ma anche tanta confusione)

Bentancur 6: fare il Pjanic non è facile. Lui si mette in cabina di regia senza timori e raccoglie le responsabilità. Non è perfetto, ma è ordinato e fa il massimo. 

Matuidi 6: non brillantissimo con il pallone tra i piedi, è prezioso in più di un'occasione in fase di interdizione. Accompagna anche l'azione offensiva con puntualità (61' Rabiot 6: entra benssimo in campo. Recupera palla, capovolge l'azione, crea pericoli. Poi si prende il rosso, rischiando di complicare l'assalto finale)

Bernardeschi 6: qualche errore di misura che fa mugugnare lo stadio nel primo tempo. Cresce nella ripresa, quando si fa vedere sia in rifinitura che al tiro. È tra i più pericolosi nel forcing finale (79' Douglas Costa 6.5: gioca poco, ma con lui in campo la pericolosità della Juve aumenta in maniera esponenziale)

Dybala 6.5: il più pericoloso, il più costante. Meriterebbe il gol, non lo trova per questione di centimetri. Conferma comunque di essere in grande condizione e di fatto è il motore della squadra, che traina anche quando sembra completamente in panne.

Ronaldo 6.5: decisamente giornata no. Non entra mai davvero in partita e si divora anche un gol sotto porta di testa. Con lui, però, non è mai finita e prima piazza la zampata del 2-1, che non vale, allora si mette in proprio e si procura e trasforma il rigore della vittoria. Decisivo anche 

All. Sarri 6: una delle peggiori Juve dell'anno riesce comunque a portare a casa i tre punti. Non può, però, essere totalmente soddisfatto.

L'AVVERSARIO

Genoa (4-2-3-1): Radu 6.5; Ghiglione 6.5, Romero 6.5, Zapata 6.5, Ankersen 6; Schone 7, Cassata 4.5; Pandev 6 (68' Gumus 5.5), Agudelo 6.5 (84' Radovanovic sv), Kouamé 7 (81' Sanabria 4.5); Pinamonti 6. All: Thiago Motta 6