Juve-Bayer Leverkusen 3-0, le pagelle. Higuain straordinario, Bernardeschi per rinascere

01.10.2019 23:00 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
© foto di www.imagephotoagency.it
Juve-Bayer Leverkusen 3-0, le pagelle. Higuain straordinario, Bernardeschi per rinascere

Szczesny 6: inoperoso. Gioca qualche pallone con i piedi e ogni tanto si sporca i guantoni per qualche raccolta facile.

Cuadrado 7: da soluzione di emergenza rischia di diventare un lusso. Terzino perfetto in entrambe le fasi. Avvia l'azione del gol del vantaggio e anticipa una marea di volte gli avversari, invertendo l'inerzia delle azioni. Chiedetegli qualunque cosa, la farà bene.

Bonucci 7: insuperabile. Erge un muro contro cui sbattono costantemente gli attaccanti avversari, che di fatto non si vedono mai.

De Ligt 7: idem come sopra. Dominante. In ogni duello il vincitore è lui, con una naturalezza davvero da campione. Bosz ha detto di aver visto in lui un top player già a 17 anni. Con l'aria europea lo (ri)scopre anche la Juve. E soprattutto chi l'aveva criticato troppo presto.

Alex Sandro 6: attento e pulito. Si gestisce e gestisce possessi e situazioni difensive.

Khedira 6.5: non sbaglia nulla palla al piede: qualità e intelligenza. Caratteristiche che ritroviamo anche nel pressing, dove dà una grossa mano alla corsia di destra (74' Bentancur sv)

Pjanic 6.5: è in un grande stato di forma. Senza strafare, prende ancora per mano la squadra, raccogliendo le richieste di aiuto dei compagni quando il giro palla rischia di incepparsi e inventando anche una serie di verticalizzazioni splendide. Pilastro.

Matuidi 6: come sempre encomiabile dal punto di vista tattico. Non pulitissimo palla a terra, ma a centrocampo è prezioso.

Bernardeschi 7: gran lavoro dal punto di vista tattico. Si muove e svaria per tutto il campo, sacrificandosi e offrendo sempre soluzioni. Qualche volta si incarta, ma sempre per troppa voglia. Al 62' arriva l'episodio chiave: segna. E butta in porta pallone, paure e cattivi pensieri. Si riparte da qui (77' Ramsey sv)

Higuain 7.5: ha grande voglia e ringhia sempre sui difensori tedeschi in possesso di palla. La fame viene premiata al 17', quando Tah perde di vista il pallone e gli apre la porta. Lui mette giù e spara in porta i tre punti. Poi, per non rischiare beffe, serve l'assist per Bernardeschi (82' Dybala 6.5: pochi minuti, ma ottimo impatto. Nelle intenzioni, nella voglia e nelle giocate. Splendido l'assist per CR7.)

Ronaldo 6: non è in giornata e sbaglia due gol che uno come lui normalmente segna a occhi chiusi. Avvia con intelligenza, però, l'azione del raddoppio e in generale è comunque sempre nel vivo dell'azione. La voglia di fare gol resta e la soddisfa nel finale. Al terzo tentativo, non fallisce.

All. Sarri 7: scelte azzeccate e partita sostanzialmente controllata. La Juve non rischia mai, segna due gol e rischia di farne almeno altrettanti. In certe fasi opta per il pragmatismo più che per la spettacolarità, ma sempre senza abbassarsi troppo.

L'AVVERSARIO

Bayer Leverkusen (4-4-2)
: Hradecky 6; Weiser 5.5, Tah 4.5, L. Bender 5.5, Wendell 5.5; Havertz 5, Baumgartlinger 6, Aranguiz 6 (80' Sinkgraven sv), Demirbay 5.5 (46' Amiri 5.5); Alario 5 (68' Paulinho 5.5), Volland 5.5. All. Bosz 5