ESCLUSIVA TJ - Leonardo Bertozzi (ESPN): "Danilo fondamentale per Allegri, Arthur non è più quello del Gremio. Kaio Jorge? Non è macchina da gol. Alla Juve consiglio..."

23.07.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Leonardo Bertozzi (ESPN): "Danilo fondamentale per Allegri, Arthur non è più quello del Gremio. Kaio Jorge? Non è macchina da gol. Alla Juve consiglio..."
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il collega brasiliano di ESPN, Leonardo Bertozzi, per parlare approfonditamente dei verdeoro della Juve e non solo:

È stata una sconfitta dura da accettare per il Brasile, che ha perso in casa contro il suo storico avversario. Come giudichi la Copa América di Danilo ed Alex Sandro? 

"Danilo ha fatto bene in assenza di Dani Alves, in questo momento sembra abbastanza sicuro di avere un posto ai Mondiali anche se c'è da stare attenti ad Emerson Royal che giocherá nel Barcellona. Alex Sandro é difficile da giudicare, perché l'infortunio lo ha lasciato fuori delle partite piú importanti del torneo".

Danilo viene da una bellissima stagione con la Juventus. A tuo parere, con Allegri potrà giocare come terzino oppure potrà giocare nuovamente come difensore centrale? 

"Dipenderá di che modulo utilizzerà il nuovo allenatore della Juve, lo vedrei bene con una difesa a tre ma non tanto come centrale a quattro. La sua duttilità sarà fondamentale per Allegri che è molto bravo a lavorare su più schemi e moduli".

Alex Sandro, invece, sarà insidiato da Luca Pellegrini. Perché ha perso la capacità di attaccare? Che cosa si dice in Brasile a proposito? 

"In Brasile, la posizione di terzino sinistro è ancora aperta. Renan Lodi possiede un buon potenziale, ma non ha giocato tanto con Simeone nell'Atletico ed ha pure sbagliato nel gol decisivo dell'Argentina. Attenzione a Guilherme Arana che è il titolare della Nazionale olimpica: tornato in patria dopo esperienze brevi con Siviglia ed Atalanta, va fortissimo nell'Atlético Mineiro".

Arthur sarà fuori tre mesi. Secondo te potrà essere un valore aggiunto per la Juventus quando ritornerà dall'infortunio? 

"Su Arthur c'è molta delusione, non si vede piú quel padrone del centrocampo del Grêmio campione sudamericano del 2017. Sembra un po' spento e in questo momento non si discute un ritorno nella Seleção per lui. Dovrá sudare per riavere spazio lì e anche nella Juve".

Kaio Jorge sembra esser più vicino al Milan che alla Juventus. Ma sarebbe l'attaccante giusto per la Juve?

"Non è ancora una macchina da gol, sembra uno alla Roberto Firmino che è bravo a capire gli spazi e ad utilizzare la sua velocità per favorire gli inserimenti dei compagni. É ancora giovane, ha margini di miglioramento ed é anche in scadenza".

Sappiamo che la Juve ha sempre avuto tanti giocatori brasiliani. C'è uno in particolare che potrebbe essere utile in questo momento per la "Vecchia Signora"?

"Occhio a Danilo del Palmeiras, arrivato l'anno scorso in prima squadra è stato trasformato nelle giovanili da attaccante in mediano. E lo fa benissimo. Impostazione e dinamica, è uno che si vedrebbe in poche difficoltá ad adattarsi al gioco europeo".

Si ringrazia Leonardo Bertozzi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.