Prandelli a RBN: "Per Chiesa può essere l'anno della consacrazione. Io vicino alla Juve in passato? La vita va avanti"

11.09.2019 10:50 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Prandelli a RBN: "Per Chiesa può essere l'anno della consacrazione. Io vicino alla Juve in passato? La vita va avanti"

L’ex ct dell’Italia Cesare Prandelli ha parlato ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Terzo Tempo’, intervistato da Mirko Di Natale:

Su Fiorentina-Juventus: “È sempre una sfida molto particolare, soprattutto a Firenze dove questa sfida è sentita da parte di tutti i tifosi. Tutti si aspettano una Fiorentina diversa, anche perché hanno fatto nell’ultima settimana degli acquisti e cercheranno di trovare degli equilibri che per adesso non ci sono ancora. È una partita a sé, diversa da tutte le altre. La Juve ormai è consolidata come mentalità, carattere e obiettivo della vittoria, ora dovrà trovare i giusti meccanismi che Sarri ci ha abituato ad avere”.

Su Chiesa: “Penso che sia stato l’acquisto più importante per la Fiorentina, tutti pensavano potesse andare via e invece la nuova proprietà lo ha convinto a rimanere. Sono convinto che farà una grande stagione perché è un ragazzo serio, ha alle spalle una famiglia molto solida e ha un grande senso di responsabilità nei confronti della piazza. Alla Juve ci sono tanti campioni, molti sono in panchina. Chi va alla Juve sa che non ha il posto assicurato. Forse Chiesa ha bisogno di arrivare in una grande squadra con qualche garanzia in più di giocare titolare. Questo credo che per lui sarà l’anno della consacrazione”.

Su Bernardeschi: “È un altro giocatore che ha una potenzialità straordinaria, ha sempre avuto tante qualità. La Fiorentina ha tanti campioni, lui deve essere bravo a sfruttare il momento giusto e farsi trovare pronto”.

Sulla rosa bianconera: “È la più completa della storia, d’Europa. Sarà molto agguerrita su tutti i fronti”.

Sulla possibile incompatibilità con Sarri: “Non credo, la società è seria e capace di programmare. Se hanno deciso di puntare su un allenatore con determinate caratteristiche penso che gli saranno vicino in qualunque momento. Per vedere il gioco di Sarri serve tempo, ha un gioco studiato e serve tempo, ma Sarri e la Juve sono una garanzia assoluta”.

Pronostico su Fiorentina-Juventus: “È sempre complicato fare pronostici. Mi auguro di vedere una gran bella partita dal punto di vista tecnico, tattico e come coreografia”.

Anni fa Prandelli fu vicino alla panchina della Juventus: “La vita deve andare avanti, le opportunità possono arrivare. Non puoi pensare a quello che avresti potuto essere. In questo lavoro nel giro di una settimana ti può cambiare la vita. Bisogna avere sempre grande entusiasmo, ottimismo, è un lavoro sempre meraviglioso ovunque tu lo faccia”.


Cesare Prandelli, intervistato da Mirko Di Natale.