Capello: "Alla Juve diventi un operaio. Ai bianconeri chiesi io Ibrahimovic"

25.10.2019 19:40 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Capello: "Alla Juve diventi un operaio. Ai bianconeri chiesi io Ibrahimovic"

Fabio Capello ha parlato ai microfoni di Radio Radio, ricordando anche la sua avventura alla Juve: "“Quando sei alla Juventus diventi un operaio, la stessa cosa succede anche al Milan. Sono stato anche al Real Madrid e lì quello della reception ti dice subito che sei nel club più importante del mondo. Alla Roma invece devi sempre costruire e rimodellare la mentalità. Quando abbiamo vinto il campionato dissi che avevamo fatto festa per sei mesi e che dovevamo smetterla. Ho vinto ovunque, ma solo a Roma abbiamo festeggiato con calciatori e famiglie, si dà importanza ad altre cose. Io chiesi perché non si fosse organizzata una festa tutta nostra. Ibrahimovic? L’ho visto giocare per la prima volta a Roma, lui era nell’Ajax. Quando andai alla Juventus chiesi di comprarlo”.