L'IMBOSCATA - La conferma: comanda Allegri. Juve "vigile" sul mercato. I centrali e l'operato di Paratici: cresce il fastidio. Un dubbio su Pjanic, enigma Ronaldo. Serie A, è un calendario del "caso" o un "calen-dado"?

Andrea Bosco ha lavorato al “Guerin Sportivo“, alla “Gazzetta dello Sport“, al “Corriere d'Informazione”, ai Periodici Rizzoli, al “Giornale“, alla Rai e al Corriere della Sera.
30.07.2021 00:25 di Andrea Bosco   vedi letture
L'IMBOSCATA  - La conferma: comanda Allegri. Juve "vigile" sul mercato. I centrali e l'operato di Paratici: cresce il fastidio. Un dubbio su Pjanic, enigma Ronaldo. Serie A, è un calendario del "caso" o un "calen-dado"?
© foto di Andrea Bosco

Ci risiamo:  squadra in isolamento. Due Under 23  contagiati. Speriamo bene.

Parliamo di mercato?  La parola d'ordine  è “vigile“.  Modo elegante per dire che quattrini da investire, nisba. Pjaca è andato al Torino: prestito con diritto di riscatto. Prestito come? Gratuito?

A sinistra la Juventus dovrebbe avere Pellegrini. Che forse è infortunato considerato che con il Cesena non si è visto. Lista dei partenti: Rugani, De Sciglio, Ramsey, forse Pellegrini. O forse De Sciglio no: è un uomo di Allegri. Poi  Federico Bernardeschi. Venduto a sua insaputa già una ventina di volte. Non ditelo a Raiola. Poi ci sono i giovani: quelli che sono arrivati in ritardo e che Allegri, giustamente ha punito. Ti spiegano che si sono “giocati“ la Juve. Via da Torino. Del resto è noto (Fantantonio-pensiero): la Juve è una caserma. Anche se nelle ultime due stagioni,  non si sarebbe detto.

Ora  si tornerà a metriche conosciute. Max Allegri è stato chiaro nella conferenza di presentazione, quasi silente (a parte quel “informatevi“ che ha indignato il “Corriere dello Sport“) il presidente Andrea Agnelli. Ha detto Max che il suo uomo sarà Paulo Dybala. Che Ronaldo  magari qualche volta farà panchina. Che Chiellini sarà il capitano e Dybala il vice. E che Bonucci se proprio vuole una fascia se la dovrà “comprare“. Perché avendo “tradito“ con quel suo passaggio al Milan, l'anzianità si è azzerata.  Che da Rabiot si aspetta più gol, così come dal texano. Che la Champions  è un desiderio, quanto lo scudetto  la solita priorità. Ma che i favoriti sono quelli che l'hanno vinto nella scorsa stagione. Agli interisti la cosa è andata di traverso, ma oggettivamente la Juve l'anno scorso è arrivata quarta (per il rotto della cuffia), l'Inter campione d'Italia. Ha detto Max che si vince difendendo. E che le vittorie sono preferibili al bel gioco.

Qualcuno avesse dubbi: comanda lui. Che ha già indicato anche chi tirerà le punizioni. A destra  Dybala, a sinistra Pjanic (se tornerà), da lontano Ronaldo. Claro?

Tra i partenti è  dato anche Demiral. La Juve chiede tra i 35 e i 40 milioni ma nessuno ha finora fatto una vera offerta. In tema centrali difensivi intanto cresce il fastidio per l'operato di Paratici: quel Romero, sbolognato a Bergamo per un tozzo di pane, ora vale 60 milioni. E il Tottenham (di Paratici) potrebbe fare le fortune (economiche) dell'Atalanta.  Frabotta? Niente Atalanta, va al Verona.  A proposito di Verona:  si allunga la fila delle pretendenti per i giocatori del Chievo. Messo k.o dalle note vicende. Veneti  incavolati come scimmie: hanno chiesto gli atti di iscrizione degli ultimi anni della serie A , B e C, sostenendo che le loro irregolarità sono le medesime  dell'intero mondo del pallone. La  Juve sarebbe in corsa per il baby Vignato, ma anche l'Inter “vigilerebbe“ . Juve che è ad un passo (sarebbe, meglio in condizionale ) da  Kaio Jorge, brasilero di 19 anni che si svincola a dicembre  e che pare assomigli a Firmino. Ma il piatto ricco la Juve lo starebbe preparando a centrocampo. Con Locatelli (Carnevali giustamente fa gli interessi del Sassuolo  ma la trattativa sta diventando stucchevole) e con Pjanic. Ora, con tutto il rispetto per Miralem: perché a Barcellona  ha fatto più che altro panchina?  Resta l'enigma Ronaldo, al quale nessuno pare propenso concedere i 31 milioni di euro che il portoghese incassa alla Juventus. Così come nessuno pare disposto a concedere alla Juve la trentina di milioni  che Madama pretende per il cartellino di Cr7. Detto questo, il problemone se Cristiano schioda , sarebbe: chi li fa 36 gol in stagione? Non Gabriel Jesus che in caso di partenza di Ronaldo viene accreditato  come il possibile  sostituto.

Parliamo del presidente federale. Che sembra essersi rimangiato le promesse relative alla riforma dei campionati: specie la riduzione del numero delle società partecipanti alla serie A. Pare che ancora  “non sia il tempo“. Già sentita.  Neppure per il professionismo della ragazze l'orologio di Gravina si è aggiornato. E quindi la talentuosa Aurora Galli (prima giocatrice italiana farlo)  ha salutato la Juventus approdando all'Everton in Inghilterra. Dove il professionismo le calciatrici ce l'hanno da tempo.  Ah: avete dato un'occhiata al calendario? Vi pare prodotto  dal “caso“? Un lancio di dadi?

Io possiedo dei  dadi “speciali“ . Li lanci ed esce sempre un doppio sei. Li ho comprati  a Londra a Portobello. Erano di un baro.