LIVE TJ - ALLEGRI in conferenza: "Abbiamo avuto la forza di aspettare. All'Atletico penseremo dopo il Frosinone. Record Conte? Difficilmente lo batteremo, per me conta lo Scudetto. Su Dybala..."

10.02.2019 20:21 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
LIVE TJ - ALLEGRI in conferenza: "Abbiamo avuto la forza di aspettare. All'Atletico penseremo dopo il Frosinone. Record Conte? Difficilmente lo batteremo, per me conta lo Scudetto. Su Dybala..."

Massimiliano Allegri commenta il successo di Reggio Emilia in conferenza stampa. Tuttojuve.com riporta le sue dichiarazioni in tempo reale dalla sala stampa del Mapei Stadium: "La squadra dopo il rischio che abbiamo preso sull'uscita di Szczesny, perlomeno si è messa tranquilla, ha avuto la forza di aspettare e far passare il momento. Poi la squadra ha giocato bene contro un buon Sassuolo. E' sempre difficile e complicato giocarci contro. Venerdì abbiamo il Frosinone che le tre partite che ha vinto, le ha vinte in trasferta, non subendo mai gol. Poi penseremo al Madrid, tanto da venerdì a mercoledì ci sono cinque giorni".

Dopo 10 minuti è cambiato anche l'atteggiamento. All'inizio forse erano un po' passivi i suoi giocatori. Quando ha messo Bernardeschi su Sensi è cambiato anche l'atteggiamento della squadra in fase difensiva.
"E' cambiato perchè loro attraverso il play giocavano molto, noi quello che dovevamo fare non riuscivamo a farlo, anche per merito loro. Allora ho preferito mettere Bernardeschi in quella zona e coprire un po' le traiettorie di passaggio dove loro sono molto bravi a trovare le mezzale".

Ci sono sensazioni buone per battere il record di punti di Conte?
"Il record di punti di Conte, di quella Juventus, difficilmente lo batteremo, l'importante ora era ritornare a +11 dal Napoli e cercare di andare a +14 venerdì. poi penseremo alla Champions. per me quello che conta è vincere lo Scudetto e dopo fare mille punti non serve a niente. Però bisogna essere bravi in questo momento a continuare a portare a casa punti". 

Dybala ancora fuori. Ci sarà qualche problema? Lui l'ha presa bene? Poi è entrato e ha fatto bene. Le crea qualche problema per il futuro? Crede sia una situazione facilmente gestibile?
"In futuro... Paulo è il giocatore che insieme a Bonucci ha giocato più partite di tutti quest'anno nella Juventus. Direi che è stato molto bravo perchè lui sabato sera, con quell'atteggiamento, dove ha chiesto scusa, ha trovato l'energia per fare bene una settimana di allenamento ed entrare al meglio, con la testa, dentro la partita di stasera. Perchè stasera in 15 minuti ha fatto delle cose straordinarie. Così come Emre Can, come Bentancur. La squadra sta crescendo, ci sono tante partite, devo fare delle scelte, in fondo a vincere ci arrivano tutti insieme. Non è che ci arriva uno o l'altro. Io più di 10 - perchè il portiere è una roba che non mi riguarda - non posso metterne".

Perchè hai tolto Khedira?
"Perchè aveva fatto 65 minuti, ieri sera aveva 37 e mezzo di febbre, c'era stato un momento in cui c'era bisogno un pochino di freschezza. In quel momento, siccome gli altri stanno bene, far recuperare dei minuti e far risparmiare minutaggio a qualche giocatore a metà campo era molto importante. Ha preso una pallonata ed è andato giù come un birillo".

Molto bene Caceres stasera. Rugani forse ancora un po' insicuro, soprattutto all'inizio...
"Assolutamente no. Hanno fatto bene anche sabato, poi il calcio è bestiale perchè primo tempo, fino al gol del 2-1 del Parma, avevano fatto bene, perchè tutta la squadra aveva fatto bene. E' normale che nel secondo tempo a un certo punto li abbiamo lasciati da soli, una volta è uscito il centrocampista fuori tempo, una volta è uscito il terzino.... poi magari potevano difendere meglio singolarmente, ma può capitare anche che si possa prendere gol. Ma loro avevano fatto bene anche col Parma come prestazione. Poi prendi gol e chi metti in croce? I difensori".

Quindi sei soddisfatto di Rugani e Caceres.
"Ma io sono soddisfatto perchè sabato scorso volevo vedere e avevo chiesto alla squadra di giocare bene e creare molto, e così hanno fatto. Poi ci sono stati questi 10 minuti finali dove hanno preso due gol. Stasera, però, c'era un'attenzione diversa, infatti anche sul 3-0 sono stati bravi a stare dentro la partita e a non prendere gol. Sabato abbiamo messo un pezzo, oggi ne abbiamo messo un altro, ora bisogna andare avanti".

In ottica Champions, questi black out, gli ultimi 20 col Parma e i primi 20 di questa sera, sono un problema?
"Non sono assolutamente un problema. Dopo le partite con Lazio e di Bergamo, dove a Roma avevamo vinto non giocando bene e a Bergamo abbiamo perso in modo netto facendo degli errori singoli, creando poco davanti, un primo passo lo abbiamo fatto sabato. Poi black out di 20 minuti no, perchè mancavano 12 minuti quando abbiamo subito il 3-2, abbiamo creato tantissimo e c'era solo bisogno di rimettersi a posto con la testa, nel senso di difendere in modo giusto, perchè comunque le vittorie passano attraverso l'attacco, ma anche attraverso la difesa. E stasera la squadra, dopo i primi 10 minuti, dove c'è stato l'errore del passaggio laterale, dove c'è stata l'uscita di Szczesny che è stato molto bravo, la squadra ha capito che era un momento non bello della partita, si è adattata e siamo rimasti lì, abbiamo lasciato giocare il Sassuolo per 10-15 minuti. Le partite durano 100 minuti, per vincere tempo ne abbiamo. Ma se in quel momento ti apri e vuoi risolvere tutto e subito, dopo prendi gol magari e si incasina tutto di nuovo".(trascrizione  a cura di Tuttojuve.com).