ESCLUSIVA TJ - Ag. Mandragora: "Nutre ambizione di essere protagonista in un top club e in Nazionale. Momento rigoglioso per i giovani italiani"

17.06.2021 15:30 di Luca Cavallero   vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Ag. Mandragora: "Nutre ambizione di essere protagonista in un top club e in Nazionale. Momento rigoglioso per i giovani italiani"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Riguardo alla stagione di Rolando Mandragora e al periodo rigoglioso per i giovani nel calcio italiano, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Luca De Simone, agente del centrocampista granata.

Partiamo dalla stagione di Rolando: il ragazzo è soddisfatto a livello complessivo?

"Assolutamente sì. Al Torino è stato accolto molto bene da mister e compagni e hanno raggiunto l'obiettivo della salvezza".

Nutre ancora l'ambizione di essere protagonista in un top club o è un intento che si è "attenuato" nel tempo rispetto ai primissimi esordi?

"Rolando ha l'ambizione di arrivare sempre più in alto e crede molto nei suoi mezzi. Al momento è molto soddisfatto del percorso che sta facendo e ha l'ambizione di essere protagonista in Nazionale in tempi brevi".

A proposito di Nazionale: pare essere il momento di un coetaneo di Rolando, Locatelli...

"I due sono molto amici: hanno fatto tutta quanta la trafila delle nazionali giovanili insieme e, talvolta, capitava che Locatelli fungesse da alternativa proprio a Mandragora. A proposito: un plauso a Manuel! E' cresciuto a livello esponenziale".

Ritieni che, tatticamente, Rolando abbia un ruolo già saldo e codificato o può subire ulteriori evoluzioni?

"E' talmente giovane che può succedere ancora di tutto. Poi attenzione".

Prego.

"Nel tempo Rolando ha cambiato il suo modo di giocare. E' partito come play puro, per poi acquisire - gradualmente - tutte le caratteristiche del centrocampista moderno. E' consapevole che deve ancora crescere e migliorare, ma sta facendo un percorso davvero importante".

Rolando è molto giovane, al pari grado di Locatelli: in Italia si è definitivamente sdoganata la tendenza a puntare sugli Under 25 in pianta stabile?

"Noi addetti ai lavori ci crediamo da tempi non sospetti. In Italia, spesso, per motivi culturali questo tipo di percorso è stato contenuto, ma adesso i giovani talenti italiani stanno avendo sempre più spazio".

Si ringrazia Luca De Simone per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.